“Sosteniamo il bacino”, il programma di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro

“Sosteniamo il bacino”, il programma di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro

L’amministrazione comunale ha approvato oggi, con deliberazione di Giunta n. 5/2017, la proposta progettuale denominata “Sosteniamo il bacino”, nell’ambito del programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro.

Il progetto è condiviso con gli altri Comuni del bacino dei trasporti pubblici Cisterna, Cori, Lanuvio, Roccamassima, Sermoneta e vede quale capofila il Comune di Aprilia.

La costituzione del bacino territoriale ottimale finalizzato alla gestione associata del servizio di trasporto pubblico urbano su strada è stata sottoscritta dai rappresentanti dei Comuni il 5 giugno 2015. Il Programma sperimentale di mobilità sostenibile, di cui al decreto del Ministero dell’Ambiente n. 208 del 20 luglio 2016, permette al bacino (in un ambito con una popolazione superiore ai centomila abitanti) di ottimizzare ulteriormente la realizzanda rete di trasporto su gomma andando a promuovere ulteriori interventi finalizzati ad una maggiore sostenibilità ambientale della rete di trasporto locale.

Per la partecipazione al bando relativo al programma sperimentale di mobilità sostenibile, si propone la realizzazione di una piattaforma intelligente per i tratti casa-scuola e casa-lavoro, finalizzata ad ottimizzare la distribuzione della mobilità sistematica tra le modalità di trasporto per la riduzione delle emissioni inquinanti e dei consumi energetici, nel rispetto delle esigenze di accessibilità del territorio.

L’obiettivo è quello di sfruttare le opportunità offerte dalle tecnologie ICT, in particolare la connettività alla rete, la comunicazione tramite social network e il monitoraggio ambientale del sistema di trasporto, per agire direttamente sulla formazione del meccanismo di interazione domanda-offerta e potenziare la comunicazione tra utenti e sistema.

La piattaforma acquisisce un insieme di informazioni da più fonti (utenti, centraline di monitoraggio del traffico, centraline di monitoraggio ambientale, aziende di trasporto pubblico, attrattori di mobilità quali scuole ed aziende). In particolare, consente agli utenti di inserire direttamente le proprie esigenze di mobilità attraverso un questionario on line o tramite un’App facilmente installabile sullo smartphone, che mette in relazione gruppi di utenti e alla quale si può accedere tramite i social network. L’utente comunica (volontariamente o automaticamente) la sua posizione e la sua destinazione abituale o altre destinazioni nel corso della giornata attraverso internet o smartphone. Il sistema raccoglie le informazioni e le richieste di tutti gli utenti, le confronta con le condizioni attuali della rete di trasporto e con le posizioni dei veicoli disponibili per servire la domanda di trasporto di passeggeri, e le elabora per calcolare le alternative più convenienti per i diversi scopi dello spostamento.

La piattaforma è concepita secondo un approccio activity-based demand-oriented: le alternative sono elaborate in funzione delle esigenze dell’utenza, con l’obiettivo di ottimizzare l’uso delle risorse disponibili, ed in base allo scopo dello spostamento e della sequenza di attività da svolgere nel corso della gio

Comments are closed.

H24@SocialStream
[ff id="1"]
[ff id="2"]