Itri, il cantiere della scuola Rodari torna sotto sequestro

Itri, il cantiere della scuola Rodari torna sotto sequestro

Aggiornamento ore 14.30 – Un nuovo sequestro o, meglio, un sequestro che riprende forza in tutta la sua efficacia. A decidere in questo senso il gip del Tribunale di Cassino, Donatella Perna, che lo scorso 17 ottobre ha fatto riapporre i sigilli sul cantiere della scuola Gianni Rodari di Itri, ormai da mesi circondato dalle impalcature dopo che, il 12 agosto, un operaio, impegnato nell’effettuare lavori di manutenzione al plesso scolastico, fu colpito da una scarica di corrente elettrica.

rodari-itri-scuola-4Un dispositivo che lo stesso Gip aveva sospeso per i soli operai Enel impegnati nella messa in sicurezza di un cavo elettrico ma di cui, secondo le opposizioni consiliari, il Sindaco avrebbe contemporaneamente approfittato per dare regolarmente il via all’inizio dell’anno scolastico e, quindi, all’ingresso di bambini e insegnanti nelle aule. Con tutti i pericoli connessi e che ora, con il nuovo decreto di sequestro, si ripropongono con ancora maggiore forza. Come raccontano le immagini che proponiamo: anche per andare a mensa bambini e insegnanti percorrono un tragitto, attraverso un altro ingresso, che il Tribunale di Cassino ha dichiarato, oltre che pericoloso, vietato.

 

A PAGINA 2 ‘BAMBINI E INSEGNANTI A MENSA – VIDEO’

Pagina: 1 2 3

Comments are closed.

H24@SocialStream