Formia Calcio nel caos, Assaiante: “Non sono io il capro espiatorio, pronto a incontro pubblico”

Formia Calcio nel caos, Assaiante: “Non sono io il capro espiatorio, pronto a incontro pubblico”

Ha un’altra verità Luigi Assaiante, proprietario della società Cassio Club, individuato dalla società Formia Calcio e dagli ambienti dei tifosi e degli addetti ai lavori come il vero pomo della discordia tra la stessa prima squadra cittadina e il Comune e causa principale del passo indietro fatto dalla presidenza e dal direttivo dei biancazzurri. Prima le controversie – e forse un’aggressione che Assaiante smentisce – sull’utilizzo del nuovo campo da gioco di Maranola e poi un credito di 11mila euro di premi di preparazione che avrebbero affossato le casse della società. Così sono arrivate le dimissioni nella serata di ieri. Questa mattina era in programma un conferenza stampa, indetta dallo stesso Assaiante, che è stata poi disdetta. Noi lo abbiamo intercettato ugualmente e ci ha rilasciato un’intervista.

A PAGINA 2 L’INTERVISTA RILASCIATA DA LUIGI ASSAIANTE

Pagina: 1 2

Comments are closed.

H24@SocialStream
[ff id="1"]
[ff id="2"]