Estorsione e sequestro di persona, due stranieri in manette a Gaeta

Il commissariato di Polizia di Gaeta

Il commissariato di Polizia di Gaeta

Aggiornamento ore 18.06 – La sua vita di padre di famiglia e professionista era diventata un vero e proprio incubo dopo che un anno e mezzo fa era divenuto vittima delle richieste sempre più insistenti ed estorsive di una donna che inizialmente gli si era offerta per un rapporto occasionale. A quel primo fugace incontro, infatti, ne erano seguiti altri ma un po’ alla volta quella che era solo una storia di sesso consumato nei luoghi più disparati, si era trasformata in un’estorsione e, in un caso, addirittura in sequestro di persona.

Lupo Florin Madalin

Lupu Florin Madalin

Ioana Felicia Florea

Ioana Felicia Florea

LE ACCUSE – A mettere fine a un’escalation che al professionista era già costata quindicimila euro, infine, ci hanno pensato questa mattina, all’ennesima richiesta di denaro, gli uomini della Squadra di Polizia Giudiziaria del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Gaeta diretti dal vice questore aggiunto Maurizio Mancini che, presso la villa comunale di Formia, hanno messo le manette a due persone entrambe di nazionalità romena e residenti a Formia: la ventinovenne Ioana Felicia Florea e il ventiseienne Lupu Florin Madalin. Nei loro confronti le accuse di concorso in tentata estorsione, estorsione, sequestro a scopo di estorsione e, nei confronti dell’uomo, anche l’ipotesi, tuttora al vaglio degli investigatori, di falso documentale stante che agli agenti che lo hanno fermato ha presentato un documento d’identità palesemente falso.

Gaeta panoramaLA STORIA – Tutto comincia un anno e mezzo fa con l’uomo alla ricerca di un’evasione particolare dalla vita matrimoniale: così accade che incontri la donna, già nota alle forze dell’ordine e alle cronache perché nel dicembre del 2014 viene tratta in arresto, in una vicenda tristemente simile, per riduzione in schiavitù, minacce, lesioni, estorsione e furto di documenti (condannata in primo grado a tre anni e quattro mesi, proprio oggi in Appello a due anni). Il rapporto tra i due, però, poco a poco si modifica con l’uomo che diventa vittima delle minacce della donna e del suo fidanzato, con pressanti richieste di denaro che in un’occasione sfociano anche in un sequestro con conseguente pestaggio nelle campagne gaetane.

Il dirigente del Commissariato di Gaeta Maurizio Mancini

Il dirigente del Commissariato di Gaeta Maurizio Mancini

LA DENUNCIA – L’uomo è spaventato, timoroso che il rapporto fuori dal matrimonio possa divenire di pubblico dominio e, infine, alla ulteriore richiesta di cinquantamila euro, una decina di giorni fa decide di denunciare tutto agli agenti del Commissariato di Gaeta che informano la Procura della Repubblica di Cassino, sostituto procuratore Mattei, e con un’indagine veloce quanto accurata, ricostruiscono l’intera vicenda proseguita più recentemente con minacciosi messaggi e telefonate.

Lupo Florin Madalin tra due agenti del Commissariato di via Roma a Gaeta

Lupu Florin Madalin tra due agenti del Commissariato di via Roma a Gaeta

IL BLITZ – Questa mattina, infine, presso la villa comunale di Formia, luogo pattuito per l’ennesimo scambio di denaro, l’irruzione degli agenti e l’arresto in flagranza dei due fidanzati, ora detenuti e in attesa di essere tradotti rispettivamente presso la Casa Circondariale di Cassino, l’uomo, e il carcere di Rebibbia, la donna. 

 

 

A PAGINA 2 – ‘IL VIDEO DEGLI ARRESTI’

Pagina 1 di 212
Tags
Vai alla homepage di

Leggi anche

Top