Gaeta ricicla, buoni spesa in cambio di plastica e alluminio

Gaeta ricicla, buoni spesa in cambio di plastica e alluminio

L’Amministrazione Comunale dà un’accelerata alla raccolta differenziata dei rifiuti urbani ed installa sul territorio comunale 4 compattatori ecologici di plastica e alluminio. Arrivano, dunque, a Gaeta le macchinette mangiabottiglie che in cambio rilasciano all’utente ecobonus, ovvero punti per buoni spesa da utilizzare negli esercizi commerciali convenzionati.

Foto  ecocompattatore 1“Introducendo nel nostro territorio gli ecocompattori intendiamo dare ulteriori input alla crescita della percentuale di rifiuti differenziati – dichiara il sindaco di Gaeta Cosmo Mitrano – che nel mese di novembre ha sfiorato il 60%, tra la soddisfazione di chi si è impegnato per il raggiungimento di tale importante risultato in così breve tempo, e l’incredulità di chi ha sempre solo criticato e posto problemi per  puro spirito denigratorio. Vogliamo incentivare con ogni mezzo la differenziazione dei rifiuti e il loro corretto conferimento e smaltimento, nella consapevolezza che ciò significherà tagliare importanti traguardi a beneficio della collettività, sia in termini di risparmio economico che di salvaguardia dell’ambiente. Siamo molto soddisfatti della risposta  che ha dato la città alla rivoluzione del porta a porta: i miei concittadini stanno dimostrando di aver ben compreso che differenziare è prima di tutto un dovere morale e poi civico. Siamo certi che sapranno ben raccogliere anche questo nuovo input” .

Saranno operativi a breve i 4 compattatori da posizionare presso la Torre Civica  in Piazza XIX Maggio, a Villa Sirene, nel quartiere di Calegna e a Gaeta Medievale presso Villa Traniello alle spalle del Bar. Sono dotati di sistemi per: la raccolta e la compattazione di bottiglie di plastica e lattine di alluminio; il riconoscimento della tipologia di rifiuto, la differenziazione automatica ed il controllo del peso del materiale conferito.

Semplici l’uso ed il funzionamento delle macchinette mangiabottiglie, come spiega l’assessore alle Politiche Ambientali Alessandro Vona: “Si potranno conferire nell’ecocompattatore solo bottiglie in plastica e lattine di alluminio, inserendole una per volta negli appositi vani differenziati. Il dispositivo elettronico della macchinetta effettuerà un esame di check – in, incamererà il materiale all’interno di un vano predisposto dopo averne ridotto il volume. Per ciascuna bottiglia o lattina introdotta l’utente riceverà un controvalore pari ad un punto. Conclusa l’operazione sarà rilasciato un ticket con il conteggio dei punti acquisiti. I ticket raccolti in sostanza rappresentano ecobonus per la spesa, e potranno essere utilizzati   presso gli esercizi commerciali aderenti all’iniziativa nell’arco di 12 mesi. Più si ricicla plastica e alluminio, più si guadagnano punti, più si ottengono ecobonus per la spesa. Un’idea semplice che può rappresentare un buon motivo in più per differenziare e conferire nel modo migliore. Ringrazio vivamente il collaboratore del sindaco Raffaele Di Tucci per essersi fatto promotore di tale iniziativa presso il mio assessorato, dimostrando, ancora una volta, di avere a cuore la città e la tutela del suo bene più prezioso, l’ambiente”.

Comments are closed.

H24@SocialStream
[ff id="1"]
[ff id="2"]