PD Gaeta: “Questione rimorchiatori, la sicurezza nel porto resta un problema irrisolto”

PD Gaeta: “Questione rimorchiatori, la sicurezza nel porto resta un problema irrisolto”

Il PD Gaeta ritorna sulla questione rimorchiatori e ribadisce la necessità di trovare una piena soluzione al problema della sicurezza nel porto di Gaeta, dichiara in un comunicato Stefano Ponticella, segretario del Circolo PD di Gaeta e Delegato Economia del Mare del PD Latina.
La solidarietà  tardiva espressa dal Sindaco nei confronti del comandante Spinosa, licenziato illegittimamente per mancanza di giusta causa secondo una recente sentenza del tribunale di Napoli, e la contestuale richiesta di ravvedimento da parte della Società Rimorchiatori Napoletani per favorire un reintegro del comandante,  di  diritto, gia’ stabilito dal tribunale, non risolvono il problema della sicurezza nel porto.
Il PD di Gaeta, a più riprese e in diverse sedi, ha richiesto un intervento chiaro e diretto di tutte le autorità competenti in materia a partire proprio dal Sindaco,  massima autorita’ cittadina per la tutela della sicurezza ed incolumità pubblica, mediante una interrogazione presentata dai consiglieri del PD Rosato e Di Maggio.
Secondo il PD Gaeta tre restano le questioni da affrontare per una compiuta risoluzione del problema.
Bisogna, anzitutto,  rispettare la tabella di armamento con la previsione di 4 unità lavorative per ciascun rimorchiatore utilizzato per le operazioni di assistenza alla petroliera.
È necessario garantire un piano di evacuazione da adottare nel caso di emergenza ed infine chiarire le competenze ed i ruoli di ciascuna autorità rispetto proprio alla gestione delle emergenze. Nello specifico, la possibilità di distacco del rimorchiatore dall’attività di assistenza è subordinata  alla valutazione di ben 4 soggetti, ossia, il pilota del porto, il comandante della petroliera,  il capoturno del pontile ed il comandante del rimorchiatore,  ebbene, un non chiaro coordinamento tra questi soggetti può compromettere la gestione delle emergenze.
In questo senso, il PD di Gaeta non vuole diffondere allarmismo ma neanche sottovalutare le diverse questioni, tenuto conto anche della specificità del porto di Gaeta dove il pontile petroli insiste all’interno di un quartiere densamente abitato.
Per quanto riguarda il licenziamento del Comandante Spinosa, “colpevole”  solo per aver segnalato  e denunciato alcune irregolarità ed inadempienze, conclude Ponticella, il PD di Gaeta auspica un presto ritorno al lavoro ed inoltre invita tutte le società, operatrici nel porto di Gaeta ad investire compiutamente e meglio  nelle risorse della nostra città,  che, per storia, competenze, vocazione e professionalità può offrire molto in questo specifico  settore economico.

 

Comments are closed.

H24@SocialStream