A Cori promozione e valorizzazione con Slow Food

Un aperitivo 100% autoctono. La Condotta Slow Food ‘Raffaele Marchetti’ di Cori e Giulianello dà inizio alla campagna di tesseramento 2015 con un pre dinner all’insegna della promozione e della valorizzazione dell’enogastronomia tipica del territorio. L’appuntamento è per domenica 11 gennaio, alle ore 18:.30, presso il Caffè del corso a Giulianello.

La Condotta Slow Food ‘Raffaele Marchetti’ apre così il nuovo anno e la lunga serie di attività che la vedrà impegnata in paese con altre iniziative finalizzate a ridare valore al cibo buono, pulito e giusto; nel rispetto di chi produce e in armonia con l’ambiente e gli ecosistemi, recuperando i saperi custoditi nelle tradizioni.

Sarà possibile degustare alcuni degli ottimi vini di qualità delle tre aziende vitivinicole coresi, Cincinnato, Marco Carpineti e Pietra Pinta, conosciute ed apprezzate in tutto il mondo. Saranno serviti i vini ottenuti in purezza dai vitigni autoctoni Nero Buono di Cori (rosso), Bellone (bianco) e Malvasia Puntinata (bianco).

Nel buffet gustosi stuzzichini a base di formaggio di pecora sopravvissana della famiglia Vacca di Artena, che alleva questa razza ovina presente in zona fin dall’antichità; il pane giulianese a km 0 dell’Antico Forno F.lli Pietrosanti; le erbe spontanee raccolte intorno al Monumento Naturale Lago di Giulianello dalla comunità delle Cicoriare.

Sul tavolo non mancherà la cultivar Itrana, sia le olive da mensa che l’olio extravergine, entrambi del secolare Frantoio Oscar di Rocca Massima. Infine il guanciale cotto al vino bianco di Cori de Le Bontà di Fabrizio e Patrizia Nardi, altra specialità che affonda le sue origini nella notte dei tempi e la cui ricetta viene gelosamente tramandata di generazione in generazione.

Tags
Vai alla homepage di

Leggi anche

Top