Gaeta, 120 chili di fuochi artificiali nascosti tra i detersivi. Denunciato un commerciante

Gaeta, 120 chili di fuochi artificiali nascosti tra i detersivi. Denunciato un commerciante

Se fosse successo qualcosa, le conseguenze sarebbero state drammaticamente molto serie, se non tragiche. E’ davvero ingente e importante il  sequestro di 120 chilogrammi fuochi artificiali illegali effettuato nella serata di ieri Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Gaeta.

I controlli di questi giorni contro i “botti” vietati di Capodanno hanno riguardato un anonimo negozio di detersivi nella frequentata e popolare via Indipendenza. Il proprietario, P.G. di 38 anni di Gaeta, aveva nascosto sotto il registratore di cassa un’autentica santabarbara, giochi pirotecnici, di produzione artigianale, che, vista la loro classificazione, sono “off limit” per la vendita a minuto. E invece questo materiale esplodente era lì, pronto per essere venduto, naturalmente a nero, ma sarebbe bastato una cicca di sigaretta – come hanno tenuto a sottolineare gli artificieri dei Roma giunti appositamente da Roma – per provocare l’irreparabile.

I Carabinieri del tenente Palmina La Vecchia al termine di una mirata perquisizione di artifici pirotecnici legali ne hanno trovati altri, nel retrobottega e in soppalco sistemati a detersivi e a prodotti igienico-sanitari facilmente infiammabili. Il commerciante di Gaeta è stato naturalmente denunciato per possesso di materiale esplodente,  una parte è stato selezionato quale campionatura da destinare alla Procura della Repubblica di Cassino, l’altra, dopo essere stata disinnescata, è stata rimossa per essere distrutta dagli artificieri dell’Arma.

Comments are closed.

H24@SocialStream