FURTO D’ARTE AL CIMITERO DI APRILIA: TRAFUGATI DUE BUSTI IN BRONZO

FURTO D’ARTE AL CIMITERO DI APRILIA: TRAFUGATI DUE BUSTI IN BRONZO
Il busto del dott. Di Nardo trafugato dal Cimitero di Aprilia

Il busto del dott. Di Nardo trafugato dal Cimitero di Aprilia

Tornano a colpire i ladri al cimitero di Aprilia. Stavolta però non si tratta di un “banale” furto di rame: nella notte i ladri si sono portati via due busti di altrettanti personaggi illustri di Aprilia. Si tratta del dottor Francesco Di Nardo e del dottor Carlo Pietropaoli. Oltre al valore in sé del bronzo e a quello affettivo, c’è da dire che si tratta di due opere d’arte realizzate dal noto scultore locale, maestro Sergio Iezzi. Il busto di Pietropaoli risale al 1978, quello di Di Nardo al 1980.

I ladri hanno portato via anche delle suppellettili da una cappella gentilizia, alla quale è stato sfondato un vetro. Risparmiato il bronzo che si trova sulla tomba del Sindaco Domenico D’Alessio, un’opera d’arte dello scultore Claudio Cottiga.

Viene da chiedersi che fine abbia fatto il progetto per la videosorveglianza nel cimitero comunale promesso a più riprese dall’amministrazione comunale.

Comments are closed.