JAZZFLIRT FESTIVAL 2013, APRE A ITRI LA IX EDIZIONE

JAZZFLIRT FESTIVAL 2013, APRE A ITRI LA IX EDIZIONE

Ad un passo dall’importante ed emozionante traguardo delle dieci edizioni e grazie collaborazione del Comune di Itri, Jazzflirt apre il proprio festival venerdì 23 agosto per il terzo anno consecutivo nel territorio di Fra’ Diavolo ed in particolare nella splendida cornice del Castello Medievale di Itri.

*Luz Trio*

*Luz Trio*

LUZ Trio

Giacomo Ancillotto – chitarra, composizioni

Igor Legari – contrabbasso, voce, composizioni

Federico Leo – batteria, percussioni

“…ho letto una volta che gli antichi saggi credevano che nel corpo ci fosse un ossicino minuscolo, indistruttibile, posto all’estremità della spina dorsale. Si chiama luz in ebraico, e non si decompone dopo la morte né brucia nel fuoco. Da lì, da quell’ossicino, l’uomo verrà ricreato al momento della resurrezione dei morti. Così per un certo periodo ho fatto un piccolo gioco: cercavo di indovinare quale fosse il luz delle persone che conoscevo. Voglio dire, quale fosse l’ultima cosa che sarebbe rimasta di loro, impossibile da distruggere e dalla quale sarebbero stati ricreati. Ovviamente ho cercato il mio, ma nessuna parte soddisfaceva tutte le condizioni. Allora ho smesso di cercarlo. L’ho dichiarato disperso finché l’ho visto nel cortile della scuola. Subito quell’idea si è risvegliata in me e con lei è sorto il pensiero, folle e dolce, che forse il mio luz non si trova dentro di me, bensì in un’altra persona”.

(D.Grossman – Che tu sia per me il coltello)

Ma luz vuol dire anche luce, ovviamente.

Luz è quel nocciolo duro e luminoso che nessuno può rubarci, l’hardcore delle nostre esistenze, la forza più grande e più duratura.

Luz nasce come trio nell’autunno del 2011 a Roma, dalla collaborazione tra Giacomo Ancillotto (chitarra), Igor Legari (contrabbasso) e Federico Leo (batteria). A marzo 2013 registrano il loro primo album insieme alla violoncellista Tomeka Reid, una delle voci più apprezzate dell’avanguardia di Chicago. LUZ genera un suono di incredibile intensità e imprevedibile direzione, come una creatura lirica e mutante con i piedi saldi nella tradizione afroamericana e i mille tentacoli nelle culture musicali europee e mediterranee. Il risultato è una musica difficilmente definibile, come la colonna sonora di un film immaginario o la musica tradizionale di una terra sconosciuta.

Castello Medievale – Itri
Inizio concerto ore 21.30
Info e prenotazioni: 333-9576098 / 392-8229224 / 338-6924358

Comments are closed.

H24@SocialStream