TERRACINA, ANCHE QUEST'ANNO SCOPPIA IL CASO DELL'ISOLA PEDONALE SUL CENTRO STORICO…CHE NON C'E'

TERRACINA, ANCHE QUEST'ANNO SCOPPIA IL CASO DELL'ISOLA PEDONALE SUL CENTRO STORICO…CHE NON C'E'

segnaleticaDarsi tanto da fare per vedere riconosciuto il centro storico alto della città Patrimonio dell’Unesco e poi dover combattere con l’amministrazione comunale per far partire una semplice isola pedonale: succede a Terracina, dove puntualmente ogni anno ritorna l’isola…che non c’è.

Anche stavolta il Comitato pro-tempore del Centro Storico alto di Terracina (costituitosi in rappresentanza dei cittadini residenti e non, dei commercianti e dei turisti firmatari dell’istanza presentata nel mese di ottobre 2002, a cui fece seguito la deliberazione di C.C. n° 37 del 31 marzo 2003), ha dovuto prendere carta e penna e ha scritto al sindaco Procaccini, all’assessore ai Trasporti, alla polizia locale e alla prefettura di Latina poiché  “in riferimento alla deliberazione dell’isola pedonale in oggetto (istituita in forma permanente con la deliberazione n° 391 del 11 luglio 2008) denuncia la mancata attuazione della stessa isola pedonale a distanza di ormai due mesi.

Per tal motivo, infatti, si sono inevitabilmente esaltati i molti problemi connessi alle attività commerciali, all’avvio del programma comunale delle manifestazioni estive, alla presenza dei molti turisti italiani e stranieri e alle necessità di garantire la sicurezza delle persone, la qualità dell’ambiente e della salute dei cittadini e la tutela del patrimonio culturale”.

Secondo il Comitato “tali condizioni derivano dall’assenza di una adeguata informazione, dalla mancanza di un efficiente servizio della Protezione Civile Comunale (previsto nella deliberazione), dalla insufficiente vigilanza da parte della Polizia Municipale e dalla mancanza della prevista ordinanza per l’organizzazione attuativa da parte dell’Ufficio Viabilità Comunale. Queste stesse condizioni stanno provocando il discredito dell’Istituzione Comunale e l’inevitabile conflitto permanente tra i cittadini per l’arbitrarietà dei comportamenti individuali e il mancato rispetto della legge, del codice stradale e delle regole comunali.

Si chiede pertanto l’urgente attuazione della deliberazione in oggetto e la conseguente organizzazione del servizio da parte di tutti gli organi competenti in indirizzo”.

Comments are closed.

H24@SocialStream