STALKING SU UN AMICHETTO DELLA FIGLIA, MADRE CONDANNATA A UNDICI MESI

STALKING SU UN AMICHETTO DELLA FIGLIA, MADRE CONDANNATA A UNDICI MESI

Stalking nei confronti di un minorenne. Con quest’accusa una 49enne di Latina  stata indagata e questa mattina processata. La donna, dopo aver risarcito la famiglia di un quindicenne amichetto della figlia, ha patteggiato a undici mesi di reclusione, con sospensione della pena.

In base alle indagini svolte dalla Polizia locale, il sostituto procuratore Maria Eleonora Tortora ha ritenuto che, spacciandosi per la figlia, M.B. avrebbe iniziato a raccogliere confidenze dal minore tramite Facebook, ottenendo anche il numero del telefonino del ragazzino.

Tra internet e messaggi, la 49enne avrebbe molestato il minorenne per circa un mese, tra dicembre e gennaio scorsi. La donna avrebbe sostenuto che l’amichetto della figlia veniva maltrattato dai familiari, ma l’accusa si  mostrata priva di qualsiasi fondamento. Alla fine M.B. ha scelto la strada del patteggiamento, che questa mattina le  stato accordato dal giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Latina, Mara Mattioli.

 

Comments are closed.

H24@SocialStream