NOTA DI CGIL E CISL AL SINDACO: "TERRACINA IN CONDIZIONI IGIENICHE SEMPRE PIU' PRECARIE''

NOTA DI CGIL E CISL AL SINDACO: "TERRACINA IN CONDIZIONI IGIENICHE SEMPRE PIU' PRECARIE''

“Terracina è sporca”. Lo affermano in una nota scritta i segretari generali Giulio Morgia, Fp Cgil, e Massimo Feudi, Fit Cisl, in una lettera inviata al sindaco del Comune di Terracina e, per conoscenza, ai consiglieri comunali di maggioranza e opposizione al Comune oltre che al Prefetto di Latina.

“Egregio signor Sindaco di Terracina,

avrà notato come la sua città sia messa nelle condizioni igieniche sempre più precarie e in alcune zone ad alta intensità turistica la situazione appare drammatica sia per la cattiva gestione della raccolta rifiuti che della pulizia ordinaria delle sue strade, se intervisterà qualche operatore turistico avrà sicuramente la nostra stessa visione dei fatti.

Ci consta, nostro malgrado, dover intervenire ancora una volta su tale argomento ma siamo costretti a ciò per non passare complici di una situazione sempre più deprecabile dettata dalla cattiva gestione del servizio di igiene ambientale come lei sicuramente non ignora è eseguito da un’azienda che distoglie continuamente personale addetto alla pulizia della città per inviarlo in altri siti che nulla hanno a che fare con Terracina.

Ventotene, Bassiano, Grottaferra sono le cittadine “gemellate” al servizio di igiene ambientale della sua città anche se non pensiamo che i costi vengano recuperati da codesta amministrazione comunale.

Con la presente stigmatizziamo l’atteggiamento passivo che ha caratterizzato lei quale primo controllore dell’operato di quanto avviene nei servizi esternalizzati prima tutti quello dell’igiene ambientale che è molto onerosi per i suoi cittadini e che non risponde alle giuste aspettative”.

SCAN3086_000

Comments are closed.

H24@SocialStream