MORTE SOSPETTA ALL'OSPEDALE DI LIEGRO DI GAETA, SEQUESTRATE LE CARTELLE CLINICHE DI UN UOMO DI ITRI

MORTE SOSPETTA ALL'OSPEDALE DI LIEGRO DI GAETA, SEQUESTRATE LE CARTELLE CLINICHE DI UN UOMO DI ITRI
OSPEDALE GAETA1

*L’ospedale Mons. Di Liegro di Gaeta*

E’ deceduto nel pomeriggio di oggi, sabato, all’ospedale Mons. Di Liegro di Gaeta secondo modalità che hanno convinto il sostituto procuratore della Repubblica di Latina Daria Monsurrò a chiedere l’autopsia sulla salma e il sequestro delle cartelle cliniche.

A morire un 76enne di Itri, Alberto Capotosto, ricoverato presso il pronto soccorso dell’ospedale Dono Svizzero di Formia il 24 giugno scorso in seguito alla frattura del femore, operato due giorni dopo presso lo stesso nosocomio, avviato presso il reparto di riabilitazione dell’ospedale Mons. Di Liegro di Gaeta dal primo luglio e oggi, intorno alle quattro del pomeriggio, deceduto per cause che i famigliari dell’uomo, assistiti dagli avvocati Salvatore Ciccone e Pasquale Di Gabriele, ritengono non naturali.

Proprio su sollecitazione della famiglia, presso il nosocomio gaetano sono pertanto intervenuti nel pomeriggio i carabinieri del Norm che hanno posto sotto sequestro le cartelle cliniche dell’uomo qui e anche all’ospedale di Formia. Verosimilmente lunedì, in seguito all’affidamento dell’incarico al medico legale, l’autopsia sul corpo dell’uomo.

Comments are closed.

H24@SocialStream