LATINA, OPERAZIONE ''CARONTE'': SCARCERATA ROSARIA CIARELLI

LATINA, OPERAZIONE ''CARONTE'': SCARCERATA ROSARIA CIARELLI

Scarcerata, dopo oltre un anno trascorso dietro le sbarre, Rosaria Ciarelli, moglie di Carmine e anche lei imputata nel processo “Caronte”, in quanto ritenuta parte dell’associazione per delinquere che avrebbero costituito a Latina le famiglie nomadi. Rosaria Ciarelli era l’unica delle cosiddette donne del clan ancora in carcere.

Sinora le istanze presentate dal difensore dell’imputata, l’avvocato Pasquale Cardillo Cupo, erano state sempre respinte dal Tribunale di Latina, sul presupposto della pericolosità sociale della donna. L’avvocato Cardillo Cupo ha fatto ricorso al Riesame, sostenendo che vi era una disparità di trattamento con le coimputate e che a suo avviso Rosaria Ciarelli stava pagando più per essere moglie di Carmine Ciarelli che per altro. Il Tribunale della libertà di Roma ha ora accolto l’istanza e messo anche l’imputata agli arresti domiciliari.

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Latina, operazione della Squadra Mobile, 34 arrestati nel clan Ciarelli – Di Silvio. Il Prefetto si complimenta – 16 aprile 2012 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Latina, processo Caronte: tre condanne – 28 gennaio 2013 -)

 ***ARTICOLO CORRELATO*** (Latina, processo “Caronte”: testimonia il padre di uno degli imputati – 10 luglio -)

Comments are closed.

H24@SocialStream