FONDI, OVERDOSE: 34ENNE RINVIATO A GIUDIZIO PER LA MORTE DI STEFANO DI FAZIO

FONDI, OVERDOSE: 34ENNE RINVIATO A GIUDIZIO PER LA MORTE DI STEFANO DI FAZIO

san-giovanni-di-dio-fondi-ospedaleRitenuto responsabile della morte del ventottenne Stefano Di Fazio, deceduto il 15 febbraio 2011 mentre era ricoverato all’ospedale di Fondi, questa mattina Biagio Faiola, 34 anni, fondano, già noto alle forze dell’ordine, è stato rinviato a giudizio dal giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Latina, Guido Marcelli.

Il processo a carico del 34enne, difeso dall’avvocato Maurizio Forte, inizierà il prossimo 16 dicembre a Terracina e l’imputato dovrà rispondere di quello che in gergo viene chiamato morte come conseguenza di altro delitto.

Di Fazio spirò mentre era in ospedale per un dolore al petto. Il sostituto procuratore Gregorio Capasso aprì un’inchiesta e, alla luce degli accertamenti medico-legali e delle indagini dei carabinieri, il magistrato si è convinto che il decesso del giovane fondano sia stato causato dall’interazione tra alcuni farmaci e la cocaina, risultata fatale.

Per gli inquirenti a cedere polvere bianca alla vittima sarebbe stato Faiola e per quest’ultimo è stato ora disposto un processo.

Comments are closed.

H24@SocialStream