ERA CADUTO DA UN ALBERO A GIUGNO, E' MORTO IL 47ENNE ITRANO PAOLO PANNOZZO

ERA CADUTO DA UN ALBERO A GIUGNO, E' MORTO IL 47ENNE ITRANO PAOLO PANNOZZO
*L'ospedale Goretti di Latina*

*L’ospedale Goretti di Latina*

AGGIORNAMENTO – Non ce l’ha fatta Paolo Pannozzo, vittima, il cinque giugno scorso di una caduta dalla scala mentre era intento a svolgere lavori in campagna ai piedi del santuario della Madonna della Civita.

Il 47enne, padre di due figli avuti dalla moglie di origine moldava, era impegnato nella campagna di due professionisti del posto, in località Tarragona quando piombava a terra da un’altezza relativamente bassa, valutata al di sotto ei tre metri. Purtroppo per lui il trauma cerebrale è stato fatale. Gli ha fatto subito perdere conoscenza e ha costretto l’unità operativa del 118 interveneuta sul posto a chiamare in gran fretta l’eliambulanza che ha trasportato il ferito presso l’ospedale “Santa Maria Goretti” di Latina dove le sue condizioni sono subito state giudicate disperate.

“Pilotato” nell’assistenza con le tecniche del coma farmacologico, l’uomo non ha mai dato segni di ripresa, tanto è vero che la moglie, pendolare quotidiana per il nosocomio latinense non ha mai nascosto le sue convinte preoccupazioni per gli sviluppi positivi del caso. Questa mattina, verso le sei e trenta il decesso, con l’eco della notizia che ha subito fatto il giro del paese dove Paolo era conosciuto e, soprattutto, benvoluto.

Dopo una gestione familiare, insieme al fratello, di un sempre affollato punto di ristoro immerso nella location dei boschi itrani, aveva attivato un bar in località Lagovetere, da poco dismesso per dedicarsi allo svolgimento di lavori agricoli, all’indomani delle recrudescenza fiscale verso le attività commerciali.

Il decesso del Pannozzo ha attivato anche l’indagine sui fatti che ne hanno provocato la tragica fine. Il PM Daria Monsurrò ha infatti iscritto nell’albo degli indagati, come atto dovuto, L.P., 67enne di Itri, proprietaria del fondo agricolo presso il quale è avvenuto l’incidente sul lavoro il 5 giugno.

Nella mattinata di domani, sabato, si dovrebbe conoscere il nome del medico legale, dell’equipe di Medicina Legale dell’Università di Tor Vergata diretta dal prof. Giovanni Arcudi, cui verrà conferito l’incarico di effettuare l’autopsia sulla salma nello stesso capoluogo pontino, prima che la definitiva liberatoria concessa dal magistrato darà ai numerosi parenti che compongono il suo vasto familiare nucleo la possibilità di poter riavere le spoglie del caro estinto per il rito esequiale che si svolgerà nella chiesa dell’Annunziata a Itri dove verrà pure seppellito.

***ARTICOLO CORRELATO*** (47enne cade da un albero. Ricoverato in gravi condizioni al Goretti di Latina – 5 giugno -)

Comments are closed.

H24@SocialStream