L'ITALCRAFT DI GAETA E' FALLITA. IL TRIBUNALE RIGETTA LE ULTIME DUE OFFERTE DI ACQUISIZIONE

L'ITALCRAFT DI GAETA E' FALLITA. IL TRIBUNALE RIGETTA LE ULTIME DUE OFFERTE DI ACQUISIZIONE

tetti italcraftL’Italcraft di Gaeta è stata dichiarata fallita dal tribunale di Latina. O quasi. Perché il parere negativo che sancisce la sospensione definitiva dell’attività di produzione di barche su lungomare Caboto non è da considerarsi del tutto tombale, anche se in realtà l’ultimo passaggio è esclusivamente formale e consiste nel rimandare l’esito finale del giudizio sull’istanza di fallimento alla Camera di Consiglio dello stesso Tribunale che nel giro di qualche ora, al massimo qualche giorno, dovrebbe mettere la parola fine. Tuttavia questa volta sembra davvero essere arrivati alla chiusura del sipario sulla lunga controversia giudiziaria, imprenditoriale, occupazionale, sindacale e politica che ha visto coinvolti gli storici cantieri navali gaetani.

Eppure prima di decretare il fallimento dell’Italcraft il giudice Roberto Amatore ha dovuto prendere in considerazione ben due nuove offerte arrivate sul gong quando invece si pensava che non ne arrivassero più. Anche se più che offerte sarebbe più corretto definirle due dichiarazioni di intenti. Infatti le due proposte, poi rigettate, non avevano nessuna vera garanzia tale da assicurare un futuro concreto all’attività produttiva. Niente piano industriale, nessuna fidejussione bancaria, nessuna certezza di occupazione per le maestranze.

Niente, se non deboli proposte di acquisizioni per rilanciare il sito. Ma ciò non può bastare per evitare il fallimento. Olltre alla Cnri, si è aggiunto anche un gruppo imprenditoriale con sede a Lanciano. Si procede a enormi passi a questo punto verso la perdita di ben 46 posti di lavoro mentre i dipendenti proseguono con la loro occupazione ad oltranza del sito. Anche perché a questo punto dopo aver archiviato definitivamente ogni speranza di salvezza del vecchio posto di lavoro, bisogna tenere alta l’attenzione su ciò che avverrà la prossima settimana a La Pisana, dove le parti sociali, Luigi Coppola della Filca Cisl, Carmine Zazzero della Fillea Cgil e Massimo Purificato della Feneal Uil, presenti anche ieri in Tribunale, svolgeranno un incontro interlocutorio con le istituzioni regionali per capire se ci sono i margini per attingere a nuovi fondi per la cassaintegrazione a procedura concorsuale. Con il rischio che questa non venga riconosciuta.

Uno scenario drammatico che potrebbe aprirsi su una situazione già disperata per chi è appena rimasto disoccupato. Il passo successivo sarà poi capire quale destino produttivo attende i cantieri navali. Di certo i lavoratori non molleranno la rivendicazione di un diritto che vanno proclamando oramai da tempo, quello di ottenere ogni possibile nuova occupazione nell’ambito di nuova attività produttive o in quel sito o dovunque altro in città se ne creeranno le condizioni.

GLI ULTIMI MESI

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Gaeta Italcraft, la protesta dei 46 dipendenti – 31 ottobre 2012 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Protesta all’Italcraft: operai sul tetto – 2 novembre 2012 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – I lavoratori dell’Italcraft in marcia di protesta verso il Comune di Gaeta – 5 novembre 2012 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Italcraft: il Sindaco incontra i lavoratori. Convocato il tavolo tecnico – 5 novembre 2012 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Gaeta, Italcraft: i lavoratori respingono la proposta dell’azienda – 9 novembre 2012 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Gaeta, Itacraft: dal tavolo tecnico ampia concertazione per salvaguardare posti di lavoro e realtà aziendale – 9 novembre 2012 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Gaeta, Italcraft: i sindacati commentano l’accordo raggiunto sui 46 lavoratori reintegrati – 11 novembre 2012 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Bluefin riassorbe i quarantasei lavoratori Italcraft di Gaeta – 13 novembre 2012 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Italcraft Gaeta, davanti al Tar il contenzioso sui terreni demaniali con il Consind – 21 novembre 2012 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Gaeta, è valida la concessione per lo sfruttamento demaniale del sito industriale dell’Italcraft – 25 novembre 2012 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Gaeta, Italcraft: lavoratori e proprietà uniti per il riavvio delle attività – 6 dicembre 2012 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Lavoratori dell’Italcraft scendono in strada per protesta e bloccano la circolazione – 18 dicembre 2012 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Gaeta, Italcraft: interviene l’Autorità Portuale – 19 dicembre 2012 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Gaeta, Italcraft: pace fatta con l’Autorità Portuale. Il Tribunale di Latina intanto rigetta un’istanza di fallimento – 11 gennaio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Gaeta, Italcraft: il Consiglio di Stato si pronuncia a favore del Consind – 18 gennaio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Sequestro di beni per 150 milioni di euro a imprenditore di Cisterna di Latina – 23 febbraio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Gaeta, paura per l’Italcraft dopo il maxi sequestro a Fabrizio Perrozzi – 23 febbraio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Gaeta Italcraft, i sindacati rivendicano un futuro per i 47 operai – 25 febbraio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Gaeta, Italcraft appesa a un filo. A breve l’esito del concordato – 24 aprile -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Gaeta, la società Tecnoresina ritira l’istanza di fallimento, si apre uno spiraglio per l’Italcraft – 3 maggio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Gaeta: operai dell’Italcraft sul piede di guerra. Nuova occupazione temporanea della Flacca – 11 giugno -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Gaeta, un nuovo compratore per l’Italcraft sull’orlo del fallimento – 13 giugno -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Gaeta, crisi Italcraft: sesto giorno di protesta – 15 giugno -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Gaeta, Italcraft: confermato l’incontro in Regione del 26 giugno – 17 giugno -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Gli operai Italcraft occupano la fabbrica – 18 giugno -)

Comments are closed.

H24@SocialStream