FORMIA, ECCO LA GIUNTA. RECORD DI DONNE

FORMIA, ECCO LA GIUNTA. RECORD DI DONNE
"Clide Rak"

“Clide Rak”

Il nuovo sindaco di Formia lo si conosce già da qualche settimana, mentre solo domani mattina venerdì saranno ufficializzati i componenti della giunta guidati da Sandro Bartolomeo. Dei sette assessori solo due erano nelle liste elettorali alle amministrative, entrambi della lista per Bartolomeo. Ma ciò che salta immediatamente all’occhio, rappresentando un primato per il Comune di Formia, è senz’altro il numero di donne presenti nella squadra di governo: ben quattro su sette.

Anzitutto il vicesindaco che sarà Maria Rita Manzo di Sel, in concorrenza proprio col primo cittadino nelle primarie di coalizione per la scelta del candidato sindaco per le successive elezioni amministrative. Alla Manzo saranno conferite le deleghe alla cultura e alla tutela dell’ambiente e dei parchi.

*Maria Rita Manzo*

*Maria Rita Manzo*

Mentre i due assessori presenti nella lista per Bartolomeo saranno il consigliere comunale uscente degli Autonomi di centro Maurizio Tallerini, che andrà a fare il presidente del Consiglio comunale, facendo di fatto sfumare le iniziali indiscrezioni che volevano in quel ruolo l’avvocato Mattia Aprea, ed Eleonora Zangrillo che, dopo aver vissuto diverse esperienze politiche tra Provincia, Regione e in Consiglio comunale, ora sarà assessore al turismo, alla promozione del territorio e ai lavori pubblici.

C’è poi una vera e propria new entry della politica che ha lanciato, con la sua nuova associazione Cittadini due punto zero, la volata per Ernesto Schiano alle elezioni primarie di coalizione. Si tratta di Clide Rak del Pd che ha ottenuto le deleghe assessorili alle attività produttive, al lavoro, alla trasparenza, all’agricoltura e al commercio. Sarà invece un ritorno in Consiglio comunale, dove aveva già svolto il ruolo di assessore, per Claudio Marciano che andrà a fare l’assessore alle risorse idriche, ai rifiuti, alle smart city e all’efficientamento energetico.

*Eleonora Zangrillo*

*Eleonora Zangrillo*

Più complessa la posizione dell’assessore all’urbanistica e alle politiche della casa Peppe Masiello, per il quale potrebbe arrivare il rinvio a giudizio nell’indagine sulla Formia Servizi. Una posizione che lo aveva dissuaso dal concorrere nelle liste elettorali ma che non ha tuttavia rappresentato un ostacolo nella nomina ad assessore. Possibile il fatidico passo indietro se questo sviluppo giudiziario dovesse realizzarsi nell’ambito della prossima udienza del processo fissata il 18 dicembre prossimo.

Infine, altra new entry, sarà quella di Eliana Talamas che sarà l’assessore alle politiche sociali, alle politiche giovanili, allo sport e alle pari opportunità. Mentre ha tenuto per se le importanti deleghe al bilancio, al personale e ai beni architettonici e culturali il sindaco Sandro Bartolomeo.

"Eliana Talamas"

“Eliana Talamas”

Resta comunque un cantiere aperto quello delle nomine, perché nel corso dell’amministrazione potrebbero arrivare anche altre deleghe, a seconda delle esigenze, per soggetti esterni. Meno probabile che queste possano essere riconosciute a consiglieri comunali insediati. Restano da conoscere gli incarichi nell’ambito degli ultimi organismi di gestione amministrativa, come le commissioni, che dovrebbero arrivare nel corso delle prime sedute di Consiglio comunale. Così come saranno resi noti i nomi dei capigruppo di ogni lista.

Domattina alle 11 la presentazione ufficiale nella sala consiliare Ribaud del Comune di Formia, mentre il primo Consiglio comunale, dove andrà in scena l’insediamento ufficiale, si svolgerà il prossimo 2 luglio.

Comments are closed.

H24@SocialStream