BLITZ DELLA MUNICIPALE SULLE SPIAGGE COMUNALI DI TERRACINA

BLITZ DELLA MUNICIPALE SULLE SPIAGGE COMUNALI DI TERRACINA

mfront_spiaggia_comunaleSpiagge comunali gestite dai privati, scattano i controlli della polizia comunale.

Negli ultimi giorni è stato impossibile non notare la presenza degli agenti del comandante Vincenzo Pecchia tra gli ombrelloni degli arenili dislocati nei tratti centrali di viale Circe che, di proprietà comunale, da qualche anno vengono affidati a una gestione privata a seguito di un bando.

Si tratta di controlli per garantire l’ente, così assicurano dai corridoi del comando di via Sarti, prima che qualcuno pensi che piuttosto ci troviamo di fronte a un caso di accanimento da parte della polizia locale. Ogni anno, infatti, scattano questi controlli che riguardano tutto ciò che ha a che vedere con l’occupazione della spiaggia, tra autorizzazioni, concessioni, tariffe per gli utenti, distribuzione di sdraio e ombrelloni, presenza di opere con un impatto ambientale eccessivo.

Sembrerebbe che nei giorni scorsi il comandante Vincenzo Pecchia si sia recato in Procura, a Latina, proprio in virtù di questi accertamenti ancora in corso che al momento non avrebbero prodotto ancora risultati concreti.

Gli stessi controlli effettuati l’anno scorso avevano portato a un’informativa di reato spedita proprio in Procura, con l’iscrizione nel registro degli indagati dei legali rappresentanti dei quattro arenili. Secondo le indagini della polizia locale, i gestori avrebbero occupato una porzione di spiaggia superiore a quella stabilita nel bando ‘beneficiando’, in un certo qual modo, della sabbia in più portata dal ripascimento dell’anno scorso.

Chi avrebbe raddoppiato il proprio arenile, chi lo avrebbe addirittura triplicato. Tutto questo senza avvisare l’amministrazione e pagare la differenza. Ma è pur vero che nessuno del Palazzo si sarebbe preoccupato di fare le dovute verifiche del caso.

Comments are closed.

H24@SocialStream