MINTURNO, EGO ECO: UDIENZA A VUOTO E C’E’ IL RISCHIO DI RICOMINCIARE IL PROCESSO

MINTURNO, EGO ECO: UDIENZA A VUOTO E C’E’ IL RISCHIO DI RICOMINCIARE IL PROCESSO

Ha conosciuto questa mattina un rinvio il processo davanti il Tribunale di Gaeta per l’illecita gestione del ciclo dei rifiuti solidi urbani al comune di Minturno. Il dibattimento, che vedeva l’esordio del nuovo giudice monocratico Carla Menichetti, è stato rinviato al 5 dicembre per il legittimo impedimento a parteciparvi di uno dei componenti del collegio difensivo, l’avvocato Oreste Palmieri.

La prossima settimana, comunque, è quasi probabile che una parte della difesa, dopo la partenza dell’ex giudice unico Rosanna Brancaccio, chieda la rinnovazione dell’istruttoria e, dunque, esiste il rischio che il processo possa e debba riprendere da zero – soprattutto con la deposizione dei testi dell’accusa e della stessa difesa – per gli 11 imputati, ex amministratori e tecnici del comune di Minturno e dirigenti della società Ego Eco arrestati nell’ottobre 2010 con le accuse, a vario titolo, di frode negli appalti pubblici e truffa ai danni dello Stato.

Comments are closed.