IRIS SERAPO, COACH NARDONE ANALIZZA LA SCONFITTA CON L’EUROBASKET ROMA

*Coach Nardone (foto Gianluca Di Fazio)*

La delusione sul viso di Coach Nardone si legge tutta dopo la gara persa in maniera rocambolesca, per una serie di circostanze poco chiare, ma non  assolutamente frutto della prestazione dei suoi ragazzi che, anzi, gli elogia senza mezzi termini: “Sono molto soddisfatto della prova dei miei ragazzi, sono stati encomiabili. Purtroppo con Valerio che non sta dando il suo apporto per via del problema alla schiena, con Guida che per problemi familiari sta facendo i salti mortali per allenarsi ma non può stare sicuramente al meglio e con Siniscalco che per via di un indurimento muscolare ho dovuto tener precauzionalmente fuori, non abbiamo potuto giocarci al meglio le nostre carte. Malgrado ciò siamo arrivati anche a condurre, senza perdere la testa quando a loro hanno iniziato forte la gara mettendo a segno otto bombe su nove tentativi, e giocarcela fino alla fine”.

Non parla delle decisioni controverse della coppia arbitrali ma non la manda a dire per quanto riguarda il regolamento di questi play off: “Una squadra lavora sodo per tutto l’anno e conquistare il primo posto e per acquisire il vantaggio di giocare, oltre all’eventuale bella in casa, contro la squadra peggio classificata nel primo turno. In questo caso, la Pool Eurobasket Roma è una squadra radicalmente cambiata rispetto a quella che abbiamo visto durante la regular season  e questo è dovuto al gioco dei doppi tesseramenti che permette a queste squadre di attingere a loro piacere, in qualunque periodo della stagione, forze fresche da qualunque campionato. Detto ciò mi chiedo quale è il vantaggio di arrivare primo nella stagione regolare….”.

Dopo questo chiarimento Coach Nardone torna a pensare al futuro prossimo, rappresentato da gara 3 che andrà di scena domenica 13 maggio, con inizio alle ore 18 al Palamarina di Serapo: “I miei ragazzi sono vogliosi di fare una grande gara e mi auguro che Valerio metta per due ore da parte i suoi problemi fisici e che dia una gran mano ai suoi compagni di squadra per passare questo turno e di andare avanti in questi play off non tanto per una soddisfazione personale ma perché penso che i ragazzi se lo maritano per la grande stagione che hanno fatto”.

A questo proposito incita la Gaeta sportiva a correre in massa al Palamarina: “Voglio l’ incitamento di tutta la Città attorno a questa squadra, voglio il Palazzetto dello Sport stracolmo già prima dell’inizio della gara: questi ragazzi sono l’orgoglio della Gaeta Sportiva e si meritano di essere seguiti ed incitati fino alla fine”.

Vai alla homepage di

Leggi anche

Top