TRAGEDIA DI VENTOTENE, NULLA DI FATTO DAVANTI AL GUP. TUTTO RINVIATO AL 21 MAGGIO

*Carabinieri sul luogo della tragedia nell'aprile 2010*

Inizia con un nulla di fatto il processo per la morte di Sara Panuccio e di Francesca Colonello, le due studentesse romane di 14 anni travolte mortalmente il 20 aprile 2010 da due metri cubi di tufo sulla spiaggia di Cala Rossano a Ventotene. Questa mattina era in programma l’udienza preliminare davanti il  Giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Latina Guido Marcelli chiamato a decidere se rinviare o meno a giudizio, sulla scorta della richiesta del Procuratore aggiunto Nunzia D’Elia, per omicidio colposo plurimo quattro persone, l’attuale sindaco di Ventotene Giuseppe Assenso, il suo predecessore Vito Biondo, il responsabile dell’ufficio tecnico del comune, il geometra Pasquale Romano e del Genio Civile di Latina Luciano Pizzuti.

*Sara PANUCCIO*

L’udienza preliminare aveva meritato una legittima attesa che, in conclusione, è stata tradita da un’omessa notifica al responsabile dell’ufficio tecnico del comune di Ventotene Pasquale Romano e, pertanto, il dibattimento è stato rinviato al prossimo 21 maggio, il cui esito dipenderà molto probabilmente dal contenuto, dal “peso”, delle perizie delle controparti. Sul tavolo del Procuratore aggiunto D’Elia, che ha sostituito nel processo il sostituto procuratore Vincenzo Saveriano, è finita dunque una corposa relazione di un centinaio di pagine più altrettanti allegati tra rilievi fotografici e cartografici.

*Francesca Colonnello*

La conclusione cui sono giunti il professor Albino Lembo-Fazio, docente di geotecnica all’università di Roma 3, il geologo Massimo Amodio e il geometra Dario Tarozzi, è chiara:  la tragedia di Cala Rossano poteva essere evitata evidenziando una serie di discrepanze emerse già nella prima fase d’indagine, cioè quelle relative ai dati inviati in Regione per l’elaborazione del Pai, il Piano di Assetto idrogeologico, in cui il 95% del periplo dell’isola di Ventotene è considerato a elevato rischio di frana anche se – ed è l’aspetto più paradossale di questa battaglia giudiziaria – tra le parti sicure figurava quella di Cala Rossano.

Quest’ultimo sarà proprio il principale cavallo di battaglia della difesa degli imputati che, assistiti dagli avvocati Lino Magliuzzi, Luca Scipione, Renato Archidiacono, Dino Lucchetti, Michele Saponaro, Gianni Lauretti, Giuseppe Zupo, dimostrerà che la tragedia non è stata preceduta da imperizia, da superficiliatà e tantomeno da comportamenti omissivi, ai diversi livelli. Dopo le severe prese di posizioni delle associazioni Libera e Legambiente, si è costituita parte civile la sola famiglia di Sara Panuccio, il papà Bruno. Da due anni chiede giustizia e verità per una tragedia  che – a suo dire – non è stata provocato soltanto dal fato.

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Crollo a Cala Rossano, travolte e uccise due quattordicenni – 20 aprile 2010 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (I carabinieri indagano sulle ragioni della frana a Cala Rossano – 21 aprile 2010 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Dieci indagati per la morte di Sara e Francesca – 25 maggio 2010 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (A tre mesi dalla tragedia di Ventotene – 20 luglio 2010 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Nuovo crollo a Ventotene, e lettera di Bruno Panuccio – 5 aprile 2011-)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Ventotene un anno dopo la morte di Sara e Francesca – 19 aprile 2011-)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Tragedia di Ventotene, il pm chiede quattro rinvii a giudizio — 1 giugno 2011-)

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Tragedia di Ventotene, Bruno Panuccio a Uno Mattina: “E’ stata una farsa” – 9 giugno 2011-)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Ventotene, frana alla grotta del Passero a Cala Rossano – 16 ottobre 2011 -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Tragedia di Ventotene: indagati davanti al Gup il 24 aprile – 4 febbraio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Ventotene: riaperta la strada sopra l’arenile di Cala Rossano – 24 febbraio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Libera su processo penale per crollo a Ventotene – 19 aprile -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Secondo anniversario dalla tragedia di Ventotene. Assenso: “Tenere alta la guardia sulla sicurezza – 20 aprile -)

Vai alla homepage di

Leggi anche

Top