SERAPO VOLLEY ATTESA AL PALA VESUVIO DALLA GAIA ENERGY CASANDRINO

*Marco Ranieri Tenti (foto Gianluca Di Fazio)*

Ottenuta la storica salvezza al suo primo anno di serie B1, la Serapo Volley Gaeta è pronta al rush finale. Si ritorna in campo dopo la sosta con il morale alto per l’obiettivo raggiunto, anche se c’è tantissima voglia nell’ambiente biancazzurro di conquistare il massimo in queste ultime quattro giornate che mancano alla chiusura della regular season.

Si comincerà già sabato sera (ore 18.30) al PalaVesuvio di Ponticelli contro la Gaia Energy Casandrino, squadra ormai tranquilla che si trova nel limbo del girone C ma che giocherà per l’ultima volta davanti al suo pubblico. Un motivo in più per chiudere con un successo casalingo, ma dall’altra parte della rete troverà di fronte una Serapo in grande forma, che dopo un inizio di stagione complicato ha ora trovato la giusta quadratura del cerchio. In palio ci sono tre punti d’oro per i ragazzi di Tony Bove (organico al completo), che hanno nel mirino quel quart’ultimo posto occupato dalla Virtus Potenza, distante sette punti. Un divario non impossibile da recuperare considerando che il calendario in questo week-end propone per i lucani il match interno contro gli abruzzesi di Pineto (Pizzo Calabro, terz’ultima sarà di scena sul parquet della già retrocessa Mymami Reggio Calabria), che sperano ancora di raggiungere il terzo posto, l’ultimo utile per accedere ai play-off, lontano sei lunghezze e per ora in mano a Brolo. Il sestetto del Golfo, penultimo a quota 12 e proveniente da tre vittorie casalinghe consecutive, ha tanta voglia di dimenticare il ko dell’andata (1-3), in una serata funestata dal grave infortunio all’opposto gaetano Fabio Di Florio, che condizionò l’andamento del confronto con il Casandrino.

*Marco Ranieri Tenti (foto Gianluca Di Fazio)*

“Sarà una partita molto accesa – afferma lo schiacciatore della Serapo Marco Ranieri Tenti, classe ‘88 –. Ci siamo allenati bene durante la pausa proprio per ripartire carichi e desiderosi di tornare dalla trasferta campana con i tre punti in tasca”. Battagliero più che mai, il martello partenopeo sa che la trasferta può nascondere delle insidie dietro l’angolo vista la tranquilla posizione in classifica dei padroni di casa (sesti con 28 punti raccolti in 18 partite, con all’attivo nove vittorie di cui cinque in casa contro Potenza, Reggio Calabria, Pizzo Calabro, Falchi Ugento e Ortona).

Neopromossa in B1 grazie all’acquisizione del titolo dal Catania, la Gaia Energy guidata da Michele Romano punta sul tandem di schiacciatori formato dallo sloveno di Bled, Artjom Bajdak, ex Biella e Morsciano in B1 e Stefano Mari, ex Gela (A2), con una trafila ad Isernia in A2 (2008-2009) e Trieste (2009-2010). La diagonale è composta dal palleggiatore Luca Beccaro e soprattutto dal pericolo numero uno, l’opposto friulano Davide Dal Molin (’78), un passato a Bedizzole, Potenza e Pordenone tra B1 e B2 che nell’ultimo turno ha firmato ben 21 punti (top scorer del match) nella sconfitta per 3-1 sul parquet della capolista Coserplast Matera. Ma l’attacco di Casandrino (il 2° del torneo con 1.503 punti fatti dietro soltanto a Matera con 1.583) non avrà vita facile contro la difesa gaetana, tra le migliori del girone C come confermato dall’ultimo turno contro i foggiani di Zammarano, con il 73% di positiva e il 54% di perfetta. Numeri che confermano la crescita di una squadra che punta a sbloccarsi anche lontano dal PalaMarina, con l’unica vittoria esterna ottenuta lo scorso 7 gennaio a Reggio Calabria.

A dirigere la coppia molisana Cosmo Costa e Ivan Grosso.

 

Vai alla homepage di

Leggi anche

Top