LA MARZOCCHI-P.G GROUP BATTUTA NEL DERBY CON CISTERNA DI LATINA

La Marzocchi PG Group esce sconfitta dal derby pontino contro il Cisterna, al termine di una gara che ha confermato il buon stato di forma che stanno attraversando le padroni di casa, ma anche che il Fondi,pur con una formazione giovanissima in campo, è sulla buona strada per una crescita davvero importante delle sue atlete per il prossimo futuro. Il Cisterna è al completo dopo aver avuto alcuni mesi in cui gli infortuni hanno limitato alcune atlete,ed il fatto di aver praticamente recuperato tutti gli effettivi, sta facendo si che il gioco delle cisternesi sia cresciuto di livello e le ultime vittorie confermano lo stato di forma più che buono della ragazze di Droghei. Per contro il Fondi scende in campo ancora orfano di Draganova ferma per un risentimento alla spalla, ma ben sostituita dalla Alla.

L’inizio gara mette il luce la crescita delle ragazze di Savastano, che per nulla intimorite partono a spron battuto, ribattendo colpo su colpo alle più quotate avversarie. Ed è la ex Mancini, che inanella una serie terribile di attacchi con i quali le ospiti prima tengono botta al Cisterna e poi allungano in maniera decisa. Neanche il time out di Droghei sull’8 a 11 sembra cambiare le carte in tavola e il Fondi scappa via, giocando una bella pallavolo, sino al 13 a 9. Quando sembrava che il Cisterna fosse in piena crisi, ci pensa una delle sue atlete di maggior esperienza a rimettere tutto a posto. La Caporaso va al servizio e mette in grossa crisi le ricezione fondana sin li impeccabile. La Marzocchi accusa il colpo, prova a reagire,ma non riesce a mettere giù il pallone. Savastano chiede tempo sul 13 pari,ma sono ancora due punti in battuta del Cisterna a segnare il match. Poi finalmente le ospiti riescono a fare cambio palla, ma oramai il Cisterna, passata la paura, inizia a giocare ad un’altra velocità. Il libero Marinelli serve molto bene il suo palleggiatore e l’attacco della padroni di casa, diventa finalmente efficace. Il Fondi prova a reagire e rimane in scia sino al 19 a 18,ma poi inesorabilmente cede sul finire in modo secco ed il Cisterna chiude il scioltezza 25 a 18.

Superato il momento negativo, il match si incanala su altri binari, con un inizio di secondo set di marca cisternese che con un secco 6 a 0 segna da subito le sorti del parziale. Non c’è quasi storia e si chiude a 25 a 13.

Sulla stessa falsariga la parte iniziale del terzo set, in cui il Cisterna accelera al massimo, e il Fondi accusa il colpo del parziale perso in modo secco, e sembra quasi travolto dalle padroni di casa. Quando tutto sembra molto compromesso, un time out di Savastano finalmente scuote la Marzocchi. Dal 21 a 13 in poi, riappaio le paure per il Cisterna, che un po’ deconcentrato dall’andamento del match sino a quel momento e un po’ per un Fondi che torna in campo trasformato, subisce una rimonta che mette alla frusta le padroni di casa. Mister Droghei è costretto a chiamare tempo sul 23 a 18 con un Fondi che pare riuscire in un impresa impossibile, ma la carica delle fondane si esaurisce sul 20 ed il Cisterna, seppur con qualche patema d’animo sul finale, riesce a chiudere il set ed il match.

Comunque una buona gara per entrambe le formazioni, che rinfranca il Cisterna in chiave classifica e lascia il Fondi soddisfatto anche perché la formazione fondana messa in campo raggiunge a malapena la media dei 20 anni.

Divino Amore – Marzocchi-P.G. Group 3 – 1 (32-34; 25-16; 25-19; 25-16)

Latticini Francia Cisterna: Bardi, Capotaso, Costanzi, Giuli, Montini, Motolese, Negri (k) Setini, Spinelli, Tramontozzi, Marinelli (l): all. Droghei

Marzocchi-P.G. Group: Alla, Draganova, Fiore, Imputato, Lestini, Lucioli, Mancini, Massarone, Rosati(l), Vaccarella (k): 1° all. Savastano

Vai alla homepage di

Leggi anche

Top