SCIPPI A FONDI. POLIZIA E CARABINIERI PRENDONO DUE VENTITREENNI

Ci avevano provato da diversi giorni a compiere degli scippi e avevano sempre agito a volto scoperto. Per cinque volte (tra sabato, domenica e lunedi) i colpi di questi malviventi sono andati a segno, ma, alle 19,00, di lunedi per due di loro il gioco ha avuto termine. Si tratta di Fernando D.G. e di Davide A., entrambi 23enni, entrambi di Terracina, entrambi pregiudicati. Sono gli autori del quinto scippo operato a Fondi, alle ore 16,50 di lunedi, in via Lanza, una traversa di via Madonna delle Grazie, nella direttrice Centro città-MOF, zona dove quattro dei cinque reati di questo tipo sono stati consumati, con conseguenze anche gravi per le vittime. Una 60enne cui i due hanno strappato borsa e catenina, cadendo a terra per lo strattone, ha riportato la frattura del femore. All’ultima “bravata” dei delinquenti a bordo di un motorino di color grigiorosso, rubato giorni fa a Terracina, ha assistito un ispettore del commissariato PS di Fondi. Il sottufficiale si è subito attivato e in mancanza di Volanti della PS presenti in quel momento nella zona sudest di Fondi, ha fatto intervenire due Carabinieri in moto, con una perfetta sinergia operativa tra PS e CC che è stata elogiata da superiori provinciali e che sicuramente servirà da esempio, anche in altre realtà fuori di Fondi, per il futuro. La professionalità dei CC in moto ha permesso di rintracciare i due che sono stati fermati e interrogati. Non è stato difficile per il luogotenente Emilio Mauriello, comandante la stazione CC di Fondi, diretto dal cap. Daniele Puppin, comandante la compagnia CC di Gaeta, e il vicequestore Massimo Mazio, dirigente del commissariato PS di largo Evangelista a Fondi, riconoscere nei due, grazie alle testimonianze dei Carabinieri, degli agenti e della gente di Fondi. Preziose si sono rivelate le immagini del sistema di video sorveglianza operativo in città.


Comments are closed.

H24@SocialStream