UN SOLO COLPO AVREBBE UCCISO LA GIOVANE DONNA DI SPIGNO

La pistola di Caliman ritrovata sul luogo del delitto

Valentina COLELLA

Un solo colpo di pistola  avrebbe colpito a morte la 26enne Valentina Colella, uccisa ieri sera a Spigno Saturnia dal suo ex fidanzato Carlo Caliman. Questa sarebbe la constatazione del medico legale dottoressa Setacci,  incaricato dal pm Marco Giancristoforo. Due proiettili avrebbero attinto la donna, il primo l’avrebbe colpita superficialmente al collo, mentre il secondo, invece, ha trapassato il torace  da destra verso sinistra ledendo gli organi vitali e lasciandola esanime a terra.  Secondo quanto emerso la vittima avrebbe chiesto al compagno di portarla sull’altare, dandogli un ultimatum. Dopo qualche anno di relazione, infatti, lei voleva sposarlo, ma lui aveva rifiutato,  non interrompendo però del tutto la relazione e continuando a frequentarsi. Fino a martedì sera quando si è presentato all’appuntamento armato e dopo una violenta lite le ha sparato. Omicidio passionale o premeditato lo stabiliranno gli inquirenti. Accusato di omicidio volontario con l’aggravante dei futili motivi, Carlo Emanuele Caliman è difeso dall’avvocato Corrado De Angelis. I funerali si terranno venerdì alle  ore 10,30 presso la chiesa di Vindicio di Formia.

***ARTICOLO CORRELATO***

Comments are closed.

H24@SocialStream