PALPEGGIAVA RAGAZZINE. CONFERMATI I DOMICILIARI

In attesa del processo per violenza sessuale aggravata a danno di minori, la Cassazione conferma gli arresti domiciliari nei confronti di un quarantenne che avvrebbe palpeggiato delle ragazzine mentre facevano il magno a mare.

A denunciare il molestatore, sarebbero state le ragazze palpeggiate tutte di età inferiore ai 14 anni, insieme al bagnino dello stabilimento balneare “la Perla”.  Secondo la Suprema Corte ricorrono tutti i presupposti per mantenere la misura cautelare come deciso dal Tribunale del riesame di Roma, con ordinanza dello scorso sedici agosto. A decidere dell’arresto, il gip del Tribunale di Latina.

Comments are closed.

H24@SocialStream