GENITORE PREOCCUPATO PER IL FIGLIO, LO TROVA MORTO IN CASA

Un quarantenne muore a Sperlonga, forse ad ucciderlo è stata un’overdose. A fare la tragica scoperta è stato il padre, preoccupato perchè non riusciva a rintracciare il figlio da diverse ore. Dopo aver bussato più volte, il genitore ha forzato la porta d’ingresso ed è entrato, rinvenendo il corpo del figlio ormai senza vita sdraiato sul letto.

I Carabinieri del locale Comando Stazione di Sperlonga, diretti dal Maresciallo Antonino Ciulla, nell’abitazione hanno rinvenuto e sequestrato,  20 grammi di sostanza stupefacente del tipo eroina undici grammi di hashish, e 150 semi di canapa indica, una siringa ed altro materiale  utilizzato per endovena. Il medico legale Silvestro Mauriello  eseguirà l’autopsia domani intorno le ore 09,00. Sul decesso stanno indagando i carabinieri di Gaeta e Sperlonga, che hanno provveduto ad informare il pm di turno Marco Giancristofaro. Si sospetta inoltre che la droga sia stata acquistata a Fondi.

Comments are closed.

H24@SocialStream