VOLENZA SESSUALE IN PROCURA, A GIUDIZIO UN CARABINIERE

Un maresciallo dell’Arma dei Carabinieri di 38 anni, in servizio presso la Procura di Latina, e poi trasferito ad Anzio, è stato rinviato a giudizio con l’accusa di violenza sessuale. La vicenda risale al 2006, ma è stata resa nota solo nei giorni scorsi,  nel corso dell’udienza in Tribunale.

Secondo l’accusa, l’uomo avrebbe per due volte abusato di una 32enne, all’interno della Procura di Latina. La vittima, si era recata negli uffici per denunciare un abuso sessuale e la violazione degli obblighi di assistenza familiare.

Il carabiniere incaricato del caso, col passare del tempo, sarebbe riuscito ad entrare a stretto contatto con la donna, costringendola infine ad avere rapporti sessuali. L’uomo l’avrebbe intimorita dicendo che l’avrebbe denunciata ai servizi sociali facendole togliere la figlia minorenne.

Il processo prenderà il via il prossimo 16 febbraio. Il 38enne è accusato anche di peculato, avrebbe utilizzato il telefono degli uffici per molestare la donna.

Comments are closed.

H24@SocialStream