LATINA VOLLEY: TRASFERTA INSIDIOSA IN CASA DEI CAMPIONI DEL MONDO

Non c’è tempo per analizzare la maratona di mercoledì sera con la Lube Macerata che l’Andreoli si tuffa in un’altra gara insidiosa. Domenica alle 18 va far vista ai Campioni d’Europa e del Mondo, l’Itas Diatec Trentino per l’ottava giornata del massimo campionato di pallavolo.

Il palmares di Trento negli ultimi tre anni è di uno scudetto, una coppa Italia, due champions e il mondiale per club. A questo si aggiunga che è uno dei terreni più inviolati dell’intero panorama pallavolistico, su 68 gare giocate nelle ultime quattro stagioni, solo sette sconfitte: tre in regolar season (2007-08 Treviso; 2008-09 Martina Franca e Perugia), tre ai playoff (2009-09 due volte Piacenza; 2009-10 Macerata) una in champions (2009-10 Olympiacos Pireo). Il percosso di quest’anno è senza sconfitte dopo otto gare (ha anticipato la decima giornata con Piacenza perché sarà impegnato nel Mondiale di Doha) perdendo solo un punto sul terreno di Macerata. In casa è ancora più devastante con quattro 3-0 in altrettante gare disputate (Castellana, Piacenza, Monza e Vibo). L’Andreoli si gode il sesto posto in classifica ad un quarto del campionato che gli fa sognare la Coppa Italia dove entreranno solo le prime otto del girone di andata. Proviene da tre tiebreak consecutivi a Piacenza, con Verona e Macerata e si è sempre espressa ad ottimi livelli. Radostin Stoytchev sembra intenzionato a confermare lo schieramento che ha ottenuto un doppio 3-0 fra domenica e mercoledì scorsi, con Raphael al palleggio, Stokr opposto, Kaziyski e Juantorena in banda, Sala e Leonardi centrali, Bari libero. Giampaolo Medei ha a disposizione tutti i suoi uomini e potrebbe confermare il sestetto base con Sottile in cabina di regia, Starovic opposto, Kohut e Spairani centrali, Kovacevic e Vujevic schiacciatori, Pieri libero.

La gara sarà trasmessa in diretta radiofonica su Radio Antenne Erreci mentre Lazio TV Sport ha in palinsesto la differita Lazio TV Sport lunedì in seconda serata e in replica martedì alle 14.05, mentre giovedì alle 10.30 sarà trasmessa da Gold TV Sport.

Gianrio Falivene: -“ sappiamo che non sarà facile ma abbiamo già dimostrato di saper tenere il confronto con formazioni più quotate di noi. Per cui con la tranquillità e la consapevolezza di stare a disputare un gran campionato, affrontiamo la squadra più forte del mondo. Mi spiace solo della designazione del secondo arbitro che lo scorso anno proprio a Trento si rese protagonista, da primo, di una decisione che grida ancora vendetta, speriamo solo abbia la giusta serenità ed equilibrio”.

Goran Vujevic: -“siamo consapevoli che sarà una trasferta molto difficile contro una squadra che non ha ancora perso. Trento sta dimostrando di essere più in forma delle altre. Noi andiamo per fare un punto, sappiamo che è dura, ma cercheremo di fare il nostro meglio. È molto difficile, una missione impossibile, dobbiamo esprimerci al nostro meglio per metterli in difficoltà. Loro sono una squadra che da qualche anno sta vincendo tutto, noi non abbiamo niente da perdere”.

Michele Nonne: -”sono una squadra fortissima, lo dimostrano i risultati degli ultimi anni, dobbiamo pensare a noi come ogni giornata. Pensare solo ad esprimerci al meglio e poi guardare alla fine il risultato. Per me l’A1 è un’esperienza nuova, sono dopo aver giocato a Trento saprò dire le emozioni che ho provato”.

Radostin Stoytchev : -“Il fatto di giocare in casa, dove sino ad ora in campionato abbiamo conquistato esclusivamente nette affermazioni, da solo non mi basta per star tranquillo. Abbiamo alcuni problemi fisici e giocheremo contro Latina che è la principale sorpresa di questo avvio di campionato. I nostri prossimi avversari hanno in rosa giocatori dal bagaglio tecnico importante e sino ad ora hanno ottenuto una buona serie di risultati lottando alla pari anche con squadre apparentemente di livello superiore come Piacenza o Macerata. Insomma, ci attende un match difficile e dall’esito tutt’altro che scontato; dovremo essere bravi a trovare la concentrazione giusta sin dai primi scambi”.

Comments are closed.

H24@SocialStream