IMPRESA DELLA CAPORICCIO A PRATO: L’AMBRA VA K.O.

In casa Caporiccio nei giorni successivi alla sconfitta interna con l’Ancona si era discusso molto su cosa mancasse ancora ai rossoblu per compiere il salto di qualità decisivo anche in A1. Una settimana dopo la risposta più bella arriva proprio dalla squadra di De Santis, capace di espugnare il campo dell’Ambra ed infliggere alla capolista la prima sconfitta stagionale. Nonostante fossero privi dell’infortunato Djorovic, i fondani hanno sfoderato una prestazione fatta di grinta e tecnica riuscendo prima a controbattere i toscani e poi imponendo il loro gioco. L’inizio di partita, tuttavia, non era dei migliori per la Caporiccio: l’Ambra partiva forte e si portava subito sul 4-0 riuscendo a superare con una certa facilità la 6/0 ordinata da De Santis. Poco alla volta gli ospiti si ritrovavano e iniziavano a mostrare un gioco fluido e produttivo, accorciando fino al 9-8 del 20’. A questo punto salivano in cattedra il portiere Trinci, autore di ottimi interventi, e la giovanissima ala De Stefano; grazie a loro i padroni di casa operavano un altro break che li portava a chiudere la prima frazione di gioco sul 17-12. La ripresa iniziava sulla stassa falsariga, con i biancoverdi che raggiungevano il massimo vantaggio dopo 4’ (19-13). Ma proprio nel momento più difficile della gara i rossoblu si ritrovavano, attaccando meglio la 6/0 avversaria e stringendo le maglie difensive, alternando continuamente 6/0 e 5/1 nel tentativo di disorientare l’attacco avversario. I risultati erano immediati: dopo una progressiva rimonta, a metà tempo si registrava il primo vantaggio esterno sul 21-22 ed iniziava di fatto una nuova partita. Molineri e Gianluca Di Manno erano imprendibili per la difesa toscana; il tecnico avversario Bossi era costretto ad ordinare per qualche minuto una difesa individuale sul più giovane dei fratelli Di Manno, ma anche questa mossa risultava pressoché inutile. I rossoblu restavano in vantaggio fino a poco meno di 5’ dal termine, quando i toscani prima impattavano e poi tornavano in vantaggio ancora con una rete di De Stefano; la risposta degli ospiti era immediata e si registrava una nuova situazione di parità a 3’ dal termine. Gli ultimi minuti erano intensi e palpitanti: grazie ad un’ottima difesa i fondani recuperavano palla e consentivano a Molineri di segnare con una veloce azione di contropiede, ma dopo pochi secondi i padroni di casa pareggiavano nuovamente. Nell’azione successiva gli arbitri decretavano un rigore per fallo su Stefano Di Manno che Molineri realizzava; a un minuto e mezzo dalla fine la difesa fondana era capace di recuperare un nuovo pallone ed ancora l’ala italo-argentina volava a realizzare l’ultima rete dell’incontro. Le emozioni tuttavia non finivano qui: a 50″ dalla fine rigore per l’Ambra per fallo su Dei, ma Morlacco sbagliava dando il via al nuovo possesso degli ospiti, concluso con un tiro che si stampava sulla traversa a 10” dal termine. L’ultimo, disperato tentativo dei toscani era di Maraldi, che tirava fuori da posizione defilata. La gara si chiudeva dunque sul 32-30 per la Caporiccio, che poteva festeggiare una meritata quanto sofferta impresa. “E’ stata una prestazione di carattere – dice mister De Santis – ma non solo: non si vince in casa della prima della classe solo con il cuore. I ragazzi hanno giocato con la testa interpretando la gara in maniera sapiente ed abbinando impegno ed abnegazione alle doti tecniche e tattiche. I ragazzi sono stati stupendi: rimontare cinque reti in casa dell’Ambra dopo un tempo e poi sei ad inizio del secondo non è un’impresa facile. Negli spogliatoi ci siamo guardati in faccia e tutti eravamo consapevoli di poter ribaltare ancora il risultato”.

Pallamano Ambra: Buffa, Carmignani (3), Impellizeri, Chiaramonti, Dei (7), Mannocci, Maraldi (7), Trinci, Bednarek (4), De Stefano (5), Morlacco (4), Ballini, Margheri, Martini. All. Bossi
HC Caporiccio Fondi: D’Angelis, Gionta, Di Manno S. (6), Di Manno G. (5), D’Ettorre (4), Di Manno V., Salemme, Carnevale, Sangiuolo (1), Molineri (11), Panariello (5), Lauretti, Pestillo, Ciccone.  All. De Santis
Arbitri: Tanasescu – Zappaterreno

Comments are closed.

H24@SocialStream