TERRACINA: OPERAZIONE ANTIUSURA, DENUNCIATI DUE COMMERCIANTI

Nell’ambito di un più vasto servizio di polizia giudiziaria, disposto dalla Questura di Latina, coordinato dalla Procura della Repubblica di Latina, teso ad infrangere l’illecito fenomeno dell’usura e reati connessi, personale dei  Commissariati di P.S. di Fondi e Terracina  sta operando una serie di perquisizioni e controlli presso abitazioni e attività commerciali, scaturiti da un’indagine attivata da personale del Commissariato di P.S. di Fondi diretto dal Vice Questore Aggiunto, Dott. Massimo MAZIO, nelle città di Terracina e Sabaudia.

Nell’occasione sono stati denunciati due noti commercianti ittici di Terracina che costringevano nella morsa dell’usura numerosi commercianti della zona che, disperati, sotto la minaccia del protesto bancario che veniva palesato grazie a complicità esterne ed ormai ridotti sul lastrico, avevano ceduto finanche i beni immobiliari di famiglia in particolare case ed appartamenti non riuscendo comunque a placare le esose richieste degli indagati.

L’operazione si sta svolgendo con il prezioso ausilio di personale della Capitaneria di Porto per quanto di specifica competenza nel settore ittico, che ha fatto rilevare finora illeciti amministrativi per un valore accertato di circa 20.000 euro per frode in commercio e mancata tracciabilità del prodotto. Si è anche proceduto al sequestro di circa 100 Kg. di merce che, dopo le opportune verifiche sanitarie, sarà devoluto ad enti di beneficenza.

Nel corso delle perquisizioni sono stati rinvenuti titoli, per diversi milioni di euro.
Sono in corso  ulteriori indagini per la valutazione delle posizioni di coloro che favorivano l’illecita intermediazione finanziaria, anche attraverso operazioni bancarie elusive delle norme antiriciclaggio; non si esclude che ulteriori e positivi riscontri potranno giungere nei prossimi giorni da parte delle altre vittime non del tutto identificate.

Comments are closed.

H24@SocialStream