SS. COSMA E DAMIANO: IN AULA PER INCENDIO BOSCHIVO COLPOSO

In aula per incendio boschivo colposo. E’ comparso ieri in aula presso il Tribunale di Gaeta, di fronte al giudice Rosanna Brancaccio, Giovanni Boccia. L’uomo nel settembre del 2008 aveva preso l’incarico di far esplodere i petardi che caratterizzano la fine dei festeggiamenti dei Santi Cosma e Damiano nella località di Ventosa. In quella circostanza, secondo gli investigatori, avrebbe causato un incendio che mandò in fumo un’area boschiva di tre ettari circa. Secondo la difesa però, i focolai sprigionatisi a seguito dello scoppio dei petardi, sarebbero stati domati grazie all’intervento dei vigili del fuoco intorno alla mezzanotte della sera stessa. L’incendio a seguito del quale è stata irreversibilmente danneggiata la pineta, invece, si sarebbe sprigionato succesivamente, in un luogo assolutamente diverso e distante rispetto all’area del campo sportivo nella quale si era posizionata la ditta dei Fratelli Boccia. La difesa assunta dall’avvocato Luigi Di Mambro, sostituito ieri dall’avvocato Cristiano Montemagno, ha chiesto vengano ascoltati i verbalizzanti del Corpo Forestale dello Stato che visionarono le aree interessate a seguito dell’incendio. Il processo è stato rinviato a ottobre 2011 per l’escussione di testi della difesa.

Comments are closed.

H24@SocialStream