SPETTACOLO AL PALABIANCHINI ARRIVANO I CAMPIONI DELLA LUBE

Inizia da domani sera la quattro giorni di fuoco per l’Andreoli Latina. Mercoledì alle 20.30 al PalaBianchini arriva la corazzata Lube Macerata per la settima giornata del massimo campionato di A1 e domenica si va a far visita ai campioni del Mondo dell’Itas Trento. In pochi giorni si affrontano la prima e la seconda della classifica. Per i marchigiani sarà l’inizio di una serie di trasferte importanti, dopo la visita a Latina, domenica andranno a Modena quindi direttamente in Grecia a Lamia per i sedicesimi della Challenge Cup. “Saranno tre gare importanti per noi – afferma il tecnico Berruto – per la classifica e per proseguire in coppa dato che la regola ti costringere a vincere tutte le partite per non andare al set supplementare”. In campionato la Lube ha all’attivo cinque gare vinte e solo una persa (proprio il big match con i trentini e per giunta al tiebreak). Un ruolino di marcia ottenuto a suon di 3-0, l’ultimo con Castellana. Una squadra costruita per raggiungere i massimi obiettivi. Con Valerio Vermiglio in cabina di regia e il croato Omrcen opposto, gli azzurri Cristian Savani e Matteo Martino (che non sarà della gara sostituito dal “figlio d’arte” Conte) schiacciatori e libero l’ex azzurro Paparoni pronto a riproporsi in questa veste anche in chiave azzurra. Al centro i serbi Stankovic e Podrascanin reduci dalla medaglia di bronzo al Mondiale da poco conclusosi a Roma. Su podio iridato insieme a Starovic e Kovacevic ma a completare la lista degli ex-jugoslavi dell’incontro Omrcen e Vujevic. Due gli ex in campo che provengono dalle giovanili di Macerata: Gitto e Cortina con il tecnico Medei nato a Treia, sede e cuore della società, secondo allenatore per cinque stagioni anche nel 2004-05 nella prima esperienza di Berruto in biancorosso. Il bilancio è a favore degli ospiti con 17 vittorie su 20 incontri, al PalaBianchini una sola vittoria dei pontini che risale alla stagione 2006-07 nella settima di andata.

Giampaolo Medei ha a disposizione tutti i suoi uomini e potrebbe confermare il sestetto che ha superato Verona con Sottile in cabina di regia, Starovic opposto, Kohut e Spairani centrali, Kovacevic e Vujevic schiacciatori, Pieri libero. Tour de force per il presidente Falivene che in mattinata è all’Università di Cassino come relatore del convegno “Evoluzione dei rapporti industria-distribuzione nel settore dell’elettronica di consumo: stato dell’arte, scenari futuri e prospettive di collaborazione tra attori” organizzato dalle cattedre di Marketing ed Economia e gestione delle imprese commerciali. In occasione della Giornata Mondiale contro l’Aids, l’Anlaids-Onlus, Associazione Nazionale per la lotta contro l’Aids, insieme all’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il Patrocinio del Ministero della Gioventù, promuove una raccolta fondi a sostegno del progetto “ti amo da vivere”. La gara sarà trasmessa in diretta radiofonica su Radio Antenne Erreci mentre Lazio TV Sport ha in palinsesto la differita giovedì in seconda serata.

Giampaolo Medei: “Incontriamo una squadra fortissima che insieme a Cuneo e Trento sta dimostrando di essere un gradino superiore alle altre. Noi cercheremo di strappargli qualche punto mettendoli in difficoltà nei loro punti deboli. Dovremo essere bravi però a trovarli perché queste squadre hanno pochi nei. Non sappiamo se loro recupereranno gli nfortunati, ma hanno un organico che possono sopperire alle varie assenze, quindi non credo che se mancheranno alcuni titolari noi avremo vita più facile”.

Carmelo Gitto: ”contro una grande squadra come Macerata dobbiamo fare il massimo. Se vogliamo prendere punti dobbiamo fare meglio di Verona a partire dalla battuta. Hanno un grande potenziale in attacco con Omrcen e Savani e poi una panchina lunga che gli permette di avere sempre un sestetto di alto livello in campo. Da siciliano voglio assistere alla sfida in regia tra i miei corregionali Vermiglio e Sottile. Per me che sono di proprietà di Macerata è uno stimolo in più per fare bene”.

Marko Podrascanin “Latina per me è una sfida dal sapore molto particolare perché dall’altra parte della rete ci saranno alcuni grandi amici con cui mi sento spesso e con i quali ho condiviso e spero continuerò a condividere ancora tanti momenti importanti con la Nazionale serba. Sono un’ottima squadra, equilibrata, che propone un bel mix di gioventù ed esperienza molto simile a quello che contraddistingue la Lube Banca Marche di quest’anno. Non mi ha affatto sorpreso la loro ottima partenza, perché ritengo che Medei possa contare su giocatori di ottimo livello, delle individualità capaci di trovare la giocata vincente in qualsiasi momento. Quella di domani sarà dunque una delle trasferte più difficili per noi, anche perché il Pala Bianchini è notoriamente un campo molto caldo, grazie al tifo incessante su cui può contare l’Andreoli. Che in ogni caso, se la dovrà vedere con una Lube molto carica, entusiasta di quello che sta facendo e volenterosa di migliorarsi partita dopo partita. Abbiamo sempre dimostrato di avere un gran carattere e la tranquillità necessaria per superare ogni momento difficile della partita. Anche stavolta puntiamo quindi a conquistare delle conferme e dei punti importanti per la classifica, perché per una società prestigiosa come la Lube è sempre importante restare in alto. Penso che l’approccio alla gara risulterà fondamentale: l’obiettivo è di trovare subito una buona continuità al servizio e nel lavoro del muro-difesa, per imporre sin dalle prime battute il nostro ritmo”.

Comments are closed.

H24@SocialStream