RICOSTRUITO IN AULA UN SINISTRO CHE PORTO’ ALLA MORTE DI UNA BIMBA DI DUE MESI

Una morte agghiacciante. Accade una domenica pomeriggio del gennaio del 2003 a Gaeta nei pressi di Villa Irlanda. A morire, a seguito di un incidente stradale, una neonato di due mesi, secondogenita di una coppia di Napoli. A rispondere per omicidio colposo il poco più che all’epoca ventenne gaetano Davide C. L’auto dei coniugi campani, una Rover, viaggiava in direzione Gaeta mentre la Peugeot guidata dal gaetano percorreva la strada in direzione opposta quando quest’ultimo ne perse il controllo. Lo scontro, un quasi frontale, fece sbalzare la neonata contro il parabrezza. Secondo il consulente medico legale ascoltato ieri presso il Tribunale di Gaeta, il neonato era in braccio alla madre senza alcuna protezione di sicurezza. A difendere il gaetano, l’avvocato Deletto, ieri sostituito dall’avvocato Ascanio Cascielli, mentre per i genitori della vittima l’avvocato Andrea Gentile, ieri in aula l’avvocato Marco De Meo. Prossima udienza nel novembre 2011 quando sarà ascoltato uno dei carabinieri che fu chiamato a verbalizzare sull’accaduto.

Scritto da: Irene Antetommaso

Comments are closed.

H24@SocialStream