RADDOPPIA LA FLOTTA DELLA SEZIONE OPERATIVA NAVALE DELLA GUARDIA DI FINANZA NEL SUD PONTINO

Il Comando Generale della Guardia di Finanza in considerazione dell’importanza strategica della Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Formia, la cui circoscrizione abbraccia i confini della provincia di Roma e Napoli isole pontine comprese, a seguito di un maggior controllo sull’area di competenza, incrementerà i controlli anche a seguito degli ultimi avvenimenti in materia di immigrazione clandestina, potenziando il dispositivo navale con una nuova unità navale di classe superiore in sostituzione del glorioso G. 58 ATZEI, destinato nello Ionio meridionale in attività costiera regionale.
L’unità assegnata alla Sezione Operativa Navale è una nave di circa 100 tonnellate avente le seguenti caratteristiche:
Dislocamento 100 tonnellate;
Lunghezza 27 metri;
Larghezza 8 metri;
Equipaggio nr. 12 persone tutte specialisti in apparecchiature elettroniche complesse;
Equipaggiati con nr. 2 motori MTU da 2500 cavalli cadauno e sviluppa una velocità di crociera di 36 nodi e una massima di 45 nodi;
Dotati di un armamento particolare BREDA calibro 30 mm orientabile con sistema non manuale con visione da apposito display.
Il G.98 FELICIANI, unità della classe II serie Corrubbia ha una lunghezza fuoritutto di 27 metri una larghezza massima di 8 metri , un dislocamento di 102 tonnellate l’unità è motorizzata con 2 motori MTU diesel da 2560 KW cadauno in grado di sviluppare una velocità massima di 45 nodi e garantire una autonomia di superiore alle 36 ore alla velocità di crociera di 33 nodi.
Il nuovo Guardacoste adotta sistemi di assistenza alla navigazione scoperta, tlc e sorveglianza dello scenario operativo di moderna generazione.
Questa classe Corrubbia è connotata da elevata manovrabilità e ottima tenuta del  mare, doti nautiche che consentano la navigazione in condizioni nautiche marine particolarmente avverse e può rimane diversi giorni fuori dalla propria sede di servizio in piena autonomia.
L’armamento comprende una mitragliatrice Breda cal. 30×173 e nr. 2 mitragliatrici MG 42/59 cal. 7.62 NATO.
L’equipaggio è  composto da nr. 12 militari che hanno frequentato appositi corsi di formazione e specializzazione c/o le aziende private e c/o la Scuola Nautica di Gaeta.
La prefata unità di nuova concezione sarà impiegata:
Reprimere il traffico di contrabbando in alto mare che per le sua evidente connessione con la criminalità organizzata è tutt’altro che finito;
Per reprimere il traffico di stupefacenti che ha sul mare una delle principali vie di penetrazioni nel territorio nazionale;
L’introduzione clandestina di armi che costituisce una minaccia reale per la sicurezza interna;
Il controllo dei flussi migratori che già costituisce in altre aree geografiche dell’Italia meridionale un rilevante problema per la stabilità economica e sociale del nostro paese, e sicuramente di attenzionare le nostre coste laziali, facendo un continuo monitoraggi in alto mare con attività congiunte del servizio aereo del Corpo.

E per questi motivi e nel quadro generale ora tracciato il Comando Generale della Guardia di Finanza ha dotato tale unità d’altura una sala a difesa dello stato rivierasco ma di un maggior controllo in mare aperto atteso che la zona di vigilanza doganale marittima dell’area pontina si protrae di circa 50 miglia dalla costa.
Questa unità navale costruita dai cantieri navali C.N.G. di Gaeta continua la tradizione delle ottime perfomance della  cantieristica locale, anche il G. 58 ATZEI è stato costruito presso i cantieri navali ITALCRAFT di Gaeta e per questo che il Comando Generale della Guardia di Finanza ha voluto la continuità locale proprio per significare l’alta qualità della filiera nautica del territorio pontino.
Il G.58 ATZEI unità classe baglietto di 20 metri è entrato in linea nell’anno 1976 e per 34 anni è stato un punto di riferimento di sicurezza per la filiera della pesca e della nautica su tutto il territorio, di seguito si riportano i dati delle attività svolte:
Circa 500.000 miglia marine su 3500 crociere operative:
Nr. 38 motonave controllate sottoposte a sequestri;
280 persone arrestate di varie nazionalità;
150 tonnellate circa di TLE;
25 tonnellate di stupefacenti sequestrati;
120 soccorsi in alto mare di unità di vario tipo;
390 persone salvate in grave pericolo di vita.
Inoltre ha trasportato Capi di Stato e della Presidenza del Consiglio e altre autorità civili, militari ed eclesiastiche. Numerosi sono stati gli attestati all’unità che i vertici della Guardia di Finanza hanno voluto esprimere, esempio quello dell’allora ministro Formica per una importante operazione di servizio che si concludeva con il sequestro di una grossa nave contrabbandiere in procinto di affondare in mare aperto a seguito di una violenta burrasca e che fu portata a termine grazie all’audacia e soprattutto dopo che il G. 58 Atzei fu oggetto di attacchi con grossi bighi da carico che distrussero tutta la zona ponte coperta.
La nuova unità il G. 98 Feliciani sicuramente, unità di nuova concezione e molto più grande, sostituirà degnamente il G. 58 Atzei e certo le città dell’area pontina e così gli isolani ponziani si abitueranno a vedere nelle notti invernali una unità più grande e che dia loro sicurezza e tranquillità e soprattutto durante le fasi di pattugliamento in fasce di mare più profonde allo scopo di acquisire bersagli di unità contrabbandiere che possano offendere lo stato rivierasco.
A breve al G. 98 Feliciani si affiancheranno altre unità delle classi 20 mt BURATTI e delle classi veloci 2000 costruite presso i cantieri intermarine di LA SPEZIA che fanno parte di un piano di ammodernamento delle unità navali del Corpo appartenenti alle classi vedette plananti velocissime.

Comments are closed.

H24@SocialStream