POLIZIA DI FONDI ARRESTA RUMENO COLPITO DA MANDATO DI CATTURA EUROPEO

Il  personale del  Commissariato di P.S. di Fondi diretto dal Vice Questore Aggiunto Dott. Massimo Mazio, ha tratto in arresto un cittadino rumeno perché ricercato in campo internazionale.
Nel corso del servizio di controllo del territorio, veniva rintracciato il cittadino rumeno P.D. di anni 26, domiciliato a Fondi, immediatamente identificato tramite collegamento con la banca dati AFIS, si è scoperto che il giovane era colpito da mandato di cattura europeo.

Inoltre, a seguito di opportuni contatti con colleghi dell’INTERPOL del Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia, in collegamento con il collaterale organismo romeno, si accertava che era da ricercare in campo internazionale per fini estradizionali verso la Romania in virtù del mandato di arresto europeo emesso a seguito di provvedimento del Tribunale di Vaslui (Romania) per l’espiazione di anni 2 di reclusione per  reati vari e per i quali lo stato estero, che ne aveva diramato le ricerche, ne chiederà l’estradizione.

Pertanto, il catturando veniva tratto in arresto al fine di evitare che potesse darsi alla fuga, visto che si era già sottratto ad un procedimento penale nel suo pese d’origine, inoltre non risultando in regola con la normativa sul soggiorno dei cittadini comunitari sul territorio italiano.

Alla luce dei fatti, il cittadino romeno, dopo le formalità di rito, veniva associato alla Casa Circondariale di Latina a disposizione dell’Autorità Giudiziaria italiana individuata nella Corte di Appello di Roma avvisata dal Servizio di Cooperazione Internazionale di Polizia Interpol di Roma, nonché veniva dato avviso al Sostituto Procuratore di turno della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Latina.

Comments are closed.

H24@SocialStream