PIANO ANTENNE, RAIMONDI INCONTRERA’ IL COMITATO DI SALUTE PUBBLICA

Il Sindaco Antonio Raimondi incontrerà presto una delegazione del Comitato Civico di Salute Pubblica in relazione alla questione delle antenne della telefonia mobile.

“La mia Amministrazione è assolutamente disponibile ad ascoltare le istanze e le preoccupazioni del Comitato e sono sicuro che su un punto fondamentale ci troveremo d’accordo: la tutela della salute – dichiara il Sindaco – L’Amministrazione ha sempre agito in questa direzione e, infatti, ha chiesto a vari enti tra i quali l’Arpa (Agenzia Regionale per l’Ambiente) e un istituto universitario, di monitorare il livello di radiazioni emesse dagli impianti per verificare se sono entro i limiti di legge. L’importante è che si evitino allarmismi ingiustificati, ricordando che le antenne per la telefonia mobile sono considerate, per legge, opera di urbanizzazione primaria alla pari delle strade e degli impianti idrici ed elettrici”.

“Per la tutela dei cittadini, l’Amministrazione voleva prorogare il piano Frattasi per evitare che in assenza dello stesso le compagni telefoniche potessero installare le antenne ovunque: questa cosa è stato evitato grazie ad un colloquio trasparente con tutte le aziende che stanno facendo le loro proposte senza richiedere autorizzazioni. L’opposizione, con il suo comportamento, ha cercato di spingere la città verso il «far west» e, in più, continua ad insistere con lo spostamento di tutti gli impianti a Monte Conca – aggiunge Raimondi – Se si procedesse in questo modo, si commetterebbero due errori: per prima cosa, si coprirebbe solo una piccolissima frazione del territorio di Gaeta; inoltre, si dovrebbe aumentare la potenza delle antenne che comporterebbe una maggiore emissione di onde elettromagnetiche. Sicuramente, durante l’incontro con il Comitato ci sarà modo per sgomberare il campo da equivoci che creano soltanto confusione e disinformazione nella cittadinanza”.

Comments are closed.

H24@SocialStream