PONTINIA: RUBANO ENERGIA ELETTRICA, IN ARRESTO DUE RUMENI

Nel pomeriggio di ieri, il personale della Polizia di Stato dell’U.P.G.S.P. – Squadra Volante, è intervenuto sulla SS 148 Pontina, dove erano state segnalate al 113 delle persone all’interno di uno stabile di un vecchio podere in stato di abbandono e pericolante.
Immediatamente giunti sul posto, gli Agenti sorprendevano due  rumeni identificati per GABRIEL PAUL DANCU del 73 e OCTAVIEN NICOLAE del 67, entrambi  in Italia senza fissa dimora e con precedenti penali per reati contro il patrimonio . All’interno dell’immobile occupato i due fermati avevano arredato delle stanze con letti, elettrodomestici ed altri suppellettili, in particolare, veniva notato che gli elettrodomestici erano collegati a dei fili di corrente allacciati a due interruttori di magnete termici che portavano anche energia elettrica nelle altre stanze. A questo punto veniva richiesto l’intervento di personale dell’Enel che appurava che erano stati seminterrati circa 50 metri di cavo elettrico che partivano dai due interruttori magnetici situati all’interno di una stanza dove erano alloggiati i due stranieri per poi allacciarsi ad un palo in cemento dell’Enel posizionato in un terreno privato. Pertanto i due cittadini stranieri venivano accompagnati in Questura per le procedure di rito e ultimate tutte le formalità venivano  tratti in arresto per furto aggravato di energia elettrica e denunciati per invasione di terreni privati ed edifici privati.

Comments are closed.

H24@SocialStream