POLIZIA LOCALE DI CISTERNA: REVISIONI E CONTRASSEGNO INVALIDI FALSI, SEQUESTRO E DENUNCE

La Polizia Locale del Comune di Cisterna di Latina ha denunciato un trentenne di etnia rom, Bruno J., e altre due persone, tutti residenti a Cisterna, per il reato di uso di atto falso.

Per quanto riguarda il cittadino rom, tutto è iniziato quando una pattuglia della Polizia Locale è intervenuta sul luogo di un sinistro che lo vedeva coinvolto e, su richiesta degli agenti, il conducente ha mostrato la carta di circolazione del proprio veicolo sulla quale erano apposti due tagliandi attestanti la visita di revisione. Gli agenti si sono subito insospettiti perché la stampa utilizzata non era conforme agli standard in uso alla Motorizzazione Civile e, infatti, da un controllo incrociato, è emerso che l’ultima revisione effettivamente sostenuta dal veicolo era stata effettuata nel mese di dicembre 2004 mentre sulla carta di circolazione erano apposti ulteriori due tagliandi datati agosto 2008 e agosto 2010 questi, appunto, falsificati. L’uomo è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Latina, gli è stata sequestrata la carta di circolazione ed emessa una contravvenzione di 359 euro.

In una diversa operazione di controllo, invece, sono state deferite all’autorità giudiziaria le altre quattro persone, di cui sopra, che avevano escogitato un modo, purtroppo assai diffuso, di aggirare i controlli relativi alle soste a pagamento. I due, avevano provveduto a fotocopiare il contrassegno invalidi del loro padre rendendolo del tutto simile all’originale e lo avevano esposto nello stesso momento in due autovetture diverse trovate in sosta, dagli agenti della Polizia Locale, a poca distanza l’una dall’altra, in un’area dove vige la sosta a pagamento. Il contrassegno “invalidi” non può essere riprodotto ed il suo uso è consentito unicamente al titolare. Pertanto anche la semplice fotocopia a colori costituisce reato.
Anche in questo caso il contrassegno falsificato è stato sottoposto a sequestro penale.
È questo il secondo caso scoperto dalla Polizia Locale di Cisterna che già qualche tempo fa ha denunciato un altro residente del luogo per un analogo utilizzo del contrassegno su due autovetture diverse posteggiate sulla stessa strada, una all’interno di un posteggio riservato agli invalidi e l’altra, addirittura, sul marciapiede.

L’aumentato numero di controlli alla circolazione stradale operati dalla Polizia Locale di Cisterna di Latina, ha consentito di procedere nei confronti di numerosi automobilisti che, in spregio alle più comuni norme di circolazione stradale, non hanno stipulato gli obbligatori contratti assicurativi. “In tale ambito – ha dichiarato il comandante Luciano Buongiorno – ci stiamo muovendo con rafforzati strumenti anche per i veicoli abbandonati in diverse strade del nostro territorio”.

Comments are closed.

H24@SocialStream