ARRESTI EGO ECO: INTERROGATORI PER SEI, OGGI DEL BALZO

Interrogatori di garanzia per tutta la giornata ieri a Latina nell’ambito dell’inchiesta per truffa compiuta a Minturno nel settore rifiuti. A essere ascoltati A. C., L. De S. e M. C. al mattino, G. P., A. R. e G. R. al pomeriggio. Se alcuni hanno scelto di non rispondere alle domande del Gip de Robbio, altri non si sono sottratti. G.P., dirigente del settore ambiente e assistito da Luca Giudetti, ha risposto alle domande asserendo di non aver rivestito più alcun ruolo nell’ambito dell’appalto rifiuti dal gennaio 2006. Ugualmente M. C., difeso dall’avvocato Mattia Aprea, che ha risposto a tutto spiegando anche le intercettazioni che lo hanno riguardato. Attraverso il suo legale, C. ha fatto sapere che se il sistema soffriva dei deficit questo era dovuto al fatto che la popolazione non era adeguatamente informata  sul sistema di raccolta differenziata. Da qui il conferimento delle differenziata, che risultava sporca, nell’indifferenziata. E sui presunti tentativi di favore alla Ego Eco ovvero il togliere le multe per le inadempienze della ditta, C. ha affermato di non aver mai avuto questo potere come di non essere responsabile del servizio dal 2008 indicando in proposito una lettera protocollata in Comune. Sia per P. che per C., gli avvocati hanno già fatto richiesta al Gip per una riduzione della misura di custodia cautelare. Nel frattempo oggi dovrebbe essere il giorno di R. Del Balzo. Quasi certamente sarà ascoltato nella clinica Casa del Sole presso cui è ricoverato.

Comments are closed.

H24@SocialStream