FINTO ODONTOIATRA A CASTELFORTE, IERI IL PROCESSO

Nel 2001,  i Nas facevano irruzione nello studio dentistico del dottor F.R. riscontrando da parte di A.E., collaboratore del legittimo medico, l’esercizio della professione di odontoiatra senza averne il titolo. Denunciati i due uomini per il concorso nel reato di abusivo esercizio della professione medica di cui ieri si è avuta udienza a Gaeta per sentire come testimone un paziente, all’epoca dei fatti in attesa di subire un intervento da parte del dentista. Davanti al Got Alessio Caperna e al pm Elisa Iorio, l’uomo ha dichiarato che al momento dell’ingresso dei Nas nello studio medico, il senza titolo A.E. stava solo mettendogli il tessuto detto “bavetta” di protezione all’intervento. «Non è emerso nulla di rilevante dall’istruttoria dibattimentale – dichiara l’avvocato Silvia Siciliano in sostituzione di Renato Arcidiacono –. Non possono provare che A.E. effettivamente esercitasse la professione medica». L’udienza è stata rinviata al 28 gennaio 2011 per la decisione.

Comments are closed.

H24@SocialStream