LATINA: DUE STRANIERI RAPINANO DEI GIOVANI. BLOCCATI E DENUNCIATI

comissariato-polizia-squadra-volantiNella serata di ieri, al 113  giungeva la segnalazione di una rapina a danno di alcuni giovani avvenuta in Largo Palos de la Frontera, di Latina. Giunti sul posto, gli uomini dell’U.P.G.S.P.-Squadra Volante,  trovavano  due giovani che riferivano di essere stati rapinati. I ragazzi raccontavano agli operatori della Polizia di Stato, che mentre si trovavano presso il suddetto largo, notavano un folto gruppo di giovani poco distanti presumibilmente stranieri, dal quale  si staccavano due di loro. Giunti nelle loro vicinanze, con atteggiamento minaccioso gli stranieri  li invitavano a seguirli impedendogli di allontanarsi facendosi scudo con il corpo. Pertanto uno dei due con violenza si impossessava  del telefono cellulare di uno dei ragazzi, cercando di fare altrettanto con l’altro, che però riusciva a farlo desistere offrendogli in cambio la somma di 5 euro. Il giovane raccontava,  che all’atto di prelevare il portafoglio dalla tasca dei pantaloni, lo stesso gli veniva strappato dalle mani con estrema violenza. I due stranieri, presumibilmente romeni, dopo aver preso cellulare e soldi, si dirigevano nuovamente verso il gruppo da dove si erano staccati per poi allontanarsi nuovamente in direzione di Piazza del Popolo. I due ragazzi , ancora scossi dopo l’aggressione, fornivano agli uomini della Polizia di Stato, precise descrizioni di tutti gli appartenenti al gruppo. Pertanto durante la vasta battuta effettuata nelle zone limitrofe  diversi giovani stranieri che corrispondevano alle descrizioni fornite venivano individuati e bloccati.  Alcuni dei componenti del gruppo, formato da diversi giovani romeni, russi  ed ucraini,  durante il controllo degli uomini  della Volante,  indicava in due di questi gli autori materiali del gesto.  I due venivano identificati per P. M. nato in Romania nel 1992 e D. C. V. nato in Romania  nel 1991 entrambi residenti a Latina. Gli stranieri ammettevano la propria responsabilità per i fatti contestati riferendo agli uomini della Questura di Latina  che il telefono cellulare marca LG mod. spider di colore celeste asportato poco prima  a uno dei due ragazzi,  non era più in loro possesso perché venduto ad una persona a loro sconosciuta per la somma di trenta euro. I due sono stati condotti presso gli uffici della Questura, per il foto segnalamento. Avvisata l’A.G. venivano denunciati in stato di libertà per il reato di estorsione in concorso tra loro.

Comments are closed.

H24@SocialStream