FONDI: FERMATI DUE GIOVANI CON DROGA E OGGETTI ATTI AD OFFENDERE

A seguito di predisposti servizi, finalizzati al contrasto dei reati in materia di sostanze stupefacenti anche per frenare soprattutto tra i giovani, l’utilizzo di tali sostanze, gli agenti dell’Ufficio del commussariato diFondi  nella decorsa giornata  procedevano al controllo di:  B. M. e L. G., del ’75 i quali, oltre ad annoverare svariati precedenti specifici, hanno rispettivamente a carico ed in atto, la misura di prevenzione della sorveglianza speciale di P.S. e dell’Avviso orale. Nell’ambito di un servizio di osservazione, i due soggetti venivano notati a bordo di motociclo YAMAHA, che procedeva a forte velocità in centro e si fermava  all’altezza di un noto locale commerciale, ove i due si accomodavano per consumare un pasto. Dopo aver notato dei movimenti sospetti, dovuti all’alternarsi nel bagno del locale, personale della Squadra di P.G. operante interveniva per effettuare un controllo. A questo punto uno dei due, veniva colto nel bagno dell’esercizio, ed alla vista degli operatori di Polizia, che si qualificavano, gettava repentinamente nel water un  pezzo di carta stagnola.

Nel contempo,  si procedeva all’esecuzione di  perquisizione personale  ai sensi dell’articolo di legge previsto sugli stupefacenti, a carico di entrambi  estendendo le operazioni anche sul motociclo  a loro in uso . Le perquisizioni davano esito negativo per il rinvenimento di sostanze stupefacenti ma davano esito positivo per il rinvenimento di  1 coltello a serramanico   di lunghezza complessiva di circa 20 cm sequestrato e di  1 sfollagente telescopico modello spagnolo di cm 60 debitamente sequestrati.

Sia l’uno che l’altro, in merito al controllo di Polizia pur asserendo spontaneamente dinanzi agli operanti di essere i possessori di sostanza appena utilizzata, aggiungevano che, in fondo a modo loro di vedere le cose, “non vi era nulla di male nel farsi una fumata di eroina”.

Alla luce di quanto sopra esposto, i due venivano deferiti all’Autorità Giudiziaria procedente, sia per quanto previsto relativamente al possesso ingiustificato di armi, sia per il reato previsto trattandosi di persone sottoposte già a misura di prevenzione ed inoltre per il conducente, perchè colto alla guida del motociclo in argomento privo della patente di guida.
Entrambi i denunciati venivano sottoposti a rilevi fotodattiloscopici da parte di personale della Polizia scientifica del Commissariato di P.S..

Comments are closed.

H24@SocialStream