SEMINANO IL PANICO IN VIA VITRUVIO CON IL MOTORINO, DENUNCIATI DALLA POLIZIA DOPO UN’INTENSISSIMO INSEGUIMENTO

motorinoIl personale del commissariato di PS di Formia diretto dal dott. Paolo DI  FRANCIA , ha denunciato due giovani che a bordo di un motorino, nella giornata di ieri hanno seminato il panico tra i passanti di via Vitruvio.

Nel corso dei controlli, infatti, gli agenti intimavano l’ALT Polizia, nei confronti del conducente un motorino che stava eseguendo una serie di manovre azzardate nel traffico. Il giovane invece di arrestare la marcia del ciclomotore, proseguiva unitamente al suo passeggero la sua corsa accelerando l’andatura.

Gli Agenti di polizia presumendo che potesse trattarsi degli autori di qualche reato commesso poco prima, si sono posti all’inseguimento degli stessi, i quali invece di desistere dalla fuga, pur sentendo chiaramente i segnali acustici della Volante, intraprendevano una serie di pericolosissime manovre volte ad eludere il controllo di Polizia.

Provvidenziale è stata la collaborazione di numerosi passanti e dei cittadini che indignati dalla pericolosa condotta di guida dei giovani, collaboravano con le forze dell’ordine, indicando le vie di fuga intraprese tra le numerose autovetture coinvolte nel traffico cittadino. Addirittura un uomo tentava di fermare i fuggitivi, cercando di afferarli per la maglietta che pero’ si strappava tra le sue mani.

L’inseguimento, durato per lunghi ed intensissimi minuti, è terminato nel momento in cui i due giovani venivano finalmente affiancati e bloccati dai poliziotti della volante.

I giovani oltre ad essere multati perchè non indossavano il prescritto casco, per non essersi fermati all’alt polizia, per mancanza di copertura assicurativa, infatti è stato loro sequestrato il mezzo in forma penale. Il motorino infatti aveva apposto un targhino rubato nei giorni addietro. Pertanto gli stessi sono stati deferiti all’A.G. per il reato di ricettazione.

Comments are closed.

H24@SocialStream