QUANTIFICATA LA MARIJUANA SEQUESTRATA A CISTERNA

Ieri sera,  a seguito del rinvenimento e del sequestro della piantagione di marijuana nelle campagne dell’Acciarella, ai confini con il territorio di Nettuno, da parte della Squadra Mobile e del Commissariato di P.S. di Cisterna , si è provveduto alla rimozione di tutte le piante rinvenute ed alla quantificazione in termini di peso pari a circa 100 chilogrammi di marijuana .

Nella circostanza si rappresenta che l’uomo arrestato ieri  è il fratello di Mario DI BONITO, attualmente agli arresti domiciliari nella stessa azienda agricola dove è stata rinvenuta la piantagione sequestrata, noto  alle cronache per avere avuto un ruolo nella cosiddetta “Faida di S. Luca” ed in particolare con la strage di Duisburg in Germania  avvenuta il 15 agosto del 2007 .

In quell’occasione, le indagini condotte dalla Squadra Mobile di Reggio Calabria portarono ad individuare sia gli autori degli efferati omicidi che le persone coinvolte a vario titolo nell’eccidio. L’arresto di Mario Di Bonito  venne effettuato da personale della Squadra Mobile di Latina.

Comments are closed.

H24@SocialStream