LA PROVINCIA PENSA AL NUOVO ANNO SCOLASTICO

provincia_di_latina-stemmaPochi giorni ancora e anche in Provincia di Latina gli istituti scolastici di ogni ordine e grado riprenderanno le loro attività didattiche.
Nell’attesa del suono della prima campanella, ci preme ricordare ai cittadini pontini l’impegno e l’attenzione che la Provincia di Latina riserva alle politiche della scuola, non solo sotto il profilo dell’edilizia scolastica ma anche come supporto alle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado.
Un’azione finalizzata a sostenere la qualità dell’offerta formativa e favorire aree di intervento, come la formazione dei docenti, l’orientamento professionale degli studenti, l’integrazione degli alunni stranieri, l’educazione fisica, il disagio e la dispersione scolastica, la valorizzazione delle eccellenze.
Su questo delicato fronte e alla vigilia del nuovo anno scolastico, la provincia di Latina conferma un dato positivo: l’Ente, ancora una volta negli ultimi sei anni, non ha chiuso gli uffici per la pausa estiva, anzi ha posto in atto tutte le azioni necessarie per aumentare la qualità del sistema scolastico provinciale e l’efficienza strutturale degli immobili di competenza.
Negli ultimi anni, infatti, grazie ad un lavoro intenso e costante e all’intesa raggiunta con il mondo scolastico pontino, intesa sottoscritta con un protocollo ufficiale dal presidente Cusani e dalla dirigente USP Maria Rita Calvosa, non ci sono state agitazioni e azioni di sciopero da parte degli studenti.
Tale impegno permetterà di far iniziare il prossimo anno scolastico a circa 28.000 studenti delle scuole secondarie superiori senza gravosi problemi da definire.
Del resto il report dei lavori prodotti negli ultimi sei mesi dalla struttura burocratica diretta dal prof. Vincenzo Mattei, descrive uno scenario importante sotto l’aspetto dell’impegno finanziario, dei problemi risolti e dell’impiego profuso dalle risorse umane.
Nel segmento Politiche della Scuola ben 11 obiettivi erano previsti e sono stati raggiunti con il supporto di 3.938.000,00 euro di risorse economiche.
Per l’Edilizia scolastica 47 erano gli obiettivi iscritti con un impegno di 94.574.658,87 euro.
Molte sono le strutture scolastiche revisionate e adeguate alle norme vigenti per garantire la sicurezza degli utenti.
Sono in corso e in via di completamento ampliamenti di edifici scolastici importanti a Terracina, ad Aprilia, a Gaeta
E’ in via di ultimazione il nuovo edificio scolastico a Cisterna di Latina che ospiterà il liceo classico e scientifico.
Sarà consegnato ufficialmente e prima dell’inizio dell’anno scolastico la nuova palestra presso l’istituto superiore “Rosselli di Aprilia”.
Sono in corso i lavori per la realizzazione di alcune tensostrutture e precisamente ad Aprilia, a Gaeta, a Terracina.
Sono stati poi effettuati numerosi interventi su edifici scolastici in alcuni comuni della provincia non di stretta competenza dell’ente provinciale.
Licenziato, inoltre, un obiettivo accessorio relativo al Servizio integrato di gestione e manutenzione degli impianti tecnologici, per l’importo di 2.735.000,00 euro.
In tempo reale, e cioè su chiamata al numero verde 800323738 sono stati effettuati migliaia di interventi per la riparazione di piccoli guasti elettrici, termici e idrici.
Nel periodo estivo 2010, in preparazione del nuovo anno scolastico, il settore ha svolto ben 10 gare d’appalto per lavori di straordinaria manutenzione per l’importo complessivo di circa 4.000.000,00 euro.
Per quanto riguarda la sezione dei Fabbricati e dei progetti speciali, 21 sono stati gli obiettivi raggiunti per un importo di 25.985.070,00 euro, oltre ad un obiettivo accessorio da 100.000,00 euro finalizzato alla Sicurezza dei luoghi di lavoro.
Per il Demanio e il patrimonio, gestione dei tributi e fascicolo del fabbricato, due gli obiettivi programmati e raggiunti, per un totale di risorse economiche impegnate pari a 320.000,00 euro.
E’ stato portato a termine il concorso di idee con l’assegnazione del premio ai primi tre classificati per la realizzazione di un centro polifunzionale presso lo stabilimento industriale ex Rossi sud, struttura oggetto di lavori in corso per circa 3.500.000,00 di Euro.
Per le Sanzioni amministrative, concessioni e tributi, gestione amministrativa del patrimonio, sono stati raggiunti tutti gli obiettivi previsti con l’ausilio di risorse economiche di 1.010.000,00 euro.
Due gli obiettivi raggiunti per quanto riguarda il rinnovo delle Assicurazioni.
Dati che confermano in maniera inconfutabile ai cittadini la complessità del Settore Politiche della Scuola della provincia di Latina.
Sicuramente una delle colonne portanti del programma di governo del presidente Armando Cusani, che interagisce direttamente e indirettamente in materia di pubblica istruzione per tutti gli ordini di scuola, e in modo particolare per gli istituti secondari superiori, con interventi relativi all’acquisto delle suppellettili e delle attrezzature scientifiche per i laboratori didattici e informatici, al pagamento delle spese per il funzionamento degli istituti e di altri uffici.
E’ bene ricordare che prima della legislatura Cusani molti istituti tecnici e professionali erano del tutto sprovvisti di laboratori scientifici.
Oggi si possono contare sulle dita della mano le scuole che non usufruiscono di laboratori attrezzati e tecnologicamente avanzati.
Ed ancora, per l’erogazione dei contributi (L.R. 29/92), per garantire per il diritto allo studio, per gli interventi di sostegno alle attività degli studenti, per il finanziamento dei progetti di solidarietà promossi dalle Scuole o da altri enti pubblici, per celebrare e ricordare degnamente i fatti più significativi della storia e della cultura italiana e d europea “ anniversario della nascita di Garibaldi, 150 anni dell’unità d’Italia”, per gli incontri con autori “ poeti e scrittori” pontini, per i gemellaggi, la lotta al bullismo, alla sicurezza nelle scuole, per lo sportello psicologico.
Senza tralasciare il trasporto scolastico, il rilascio delle autorizzazioni per l’uso di palestre e locali scolastici, per attività sportive e culturali, il sostegno alle attività delle sedi universitarie sul territorio provinciale, l’intesa con l’USP per il finanziamento dei progetti tesi al miglioramento dell’offerta scolastica, per il sostegno alle attività delle sedi universitarie operative sul territorio provinciale.
Anche nel secondo trimestre dell’anno 2010 il Settore Politiche della Scuola ha provveduto a liquidare, con determinazioni dirigenziali, gli istituti superiori che hanno inviato regolare rendicontazione relativa agli impegni assunti nel 2010, nel 2009 e negli anni precedenti, per spese di ufficio e per e gestione amministrativa.
Nel frattempo, per ogni capitolo di spesa relativo al Peg 2010, è stato portato avanti il necessario lavoro per utilizzare le risorse in modo equo e soddisfacente per l’intero settore scolastico della provincia e, per alcuni capitoli, sono state già impegnate gran parte delle risorse disponibili.
“Grande attenzione – afferma il presidente Cusani – abbiamo sempre dimostrato per la scuola, attenzione che si vuole mantenere e se possibile accrescere, in un momento di crisi e di ristrettezze. Com’è noto la legge 23/96 “Norme per l’edilizia scolastica” ha esteso le competenze e le responsabilità della provincia a tutti gli edifici scolastici che ospitano istituti superiori; questo ha significato quasi un raddoppio di responsabilità e oneri, a cui la provincia si è dedicata con il massimo dell’impegno politico ed economico, in quanto, come spesso succede, al trasferimento di deleghe non ha corrisposto un adeguato trasferimento delle risorse economiche.
Tuttavia – prosegue Cusani – possiamo ritenerci soddisfatti del lavoro sin qui svolto, con l’ulteriore impegno di realizzare quanto finora programmato, possibilmente anticipando gli interventi che per l’urgenza che li caratterizza devono costituire una priorità.
In tale ampio contesto strategico si inseriscono i significativi investimenti profusi per migliorare, modernizzare e mettere in sicurezza tutte le nostre scuole.
L’elenco sarebbe lungo, basta ricordare che non c’è istituto che non abbia beneficiato di importanti interventi, inoltre – termina Cusani – il cantiere del nuovo istituto di Cisterna è una realtà, mentre le procedure amministrative per la costruzione di altri nuovi istituti nel Comune di Aprilia e in quelli di Fondi, Terracina, Formia e Latina sono a buon punto.
In vista dell’apertura del nuovo anno scolastico il settore si sta impegnando per l’approvazione del Piano di dimensionamento della rete scolastica provinciale di ogni ordine e grado.
Sono già in programma conferenze di servizio con i sindaci con il comitato locale per la rete scolastica con i 5 distretti scolastici al fine di arrivare a una proposta condivisa e partecipata da parte di tutti i soggetti interessati.
Infine a partire dal 1 settembre, i tecnici del settore si recheranno in tutte le scuole non solo per avviare una più stretta collaborazione con i dirigenti scolastici ma soprattutto per la “messa a punto”di tutte le questioni riguardanti il buon andamento e la regolarità delle lezioni”.

Comments are closed.

H24@SocialStream