***video***SEQUESTRO PREVENTIVO DI 24 UNITA’ IMMOBILIARI AD ITRI

sequestro-nipaf2Nuovi sigilli da parte  degli agenti del Nipaf di latina, che questa mattina assieme ai Carabinieri della  stazione di Itri e della Compagnia di Gaeta, hanno eseguito il  sequestro preventivo di una vasta lottizzazione in contrada Santo Stefano, lungo la provinciale Itri-Sperlonga. Si tratta di 24 unità immobiliari di un complesso residenziale costituito da 2 edifici al rustico e da 6 edifici residenziali per 12 unità immobiliari (ville bifamiliari con annesse pertinenze) e del relativo lotto di terreno (oltre 16.000 mq.), alcuni muniti anche di piscina, sorti su un’area vincolata e già fortemente urbanizzata ma da tempo sotto la lente d’ingradimento degli inquirenti. Nell’ambito di questa operazione anti-abuvismo sono  finiti sul registro degli indagati nove persone, tra cui  il dirigente del settore urbanistica dell’ufficio tecnico del comune di Itri, M. M. che dovrà rispondere  dei reati di abuso d’ufficio, falso,  lottizzazione  abusiva in concorso  con i proprietari, otto, anche loro indagati. Dall’inchiesta, coordinata dal Sostituto Procuratore Gregorio Capasso e condotta dapprima dai Carabinieri e successivamente dal Nipaf della Forestale, è emerso  che i villini costruiti  su un terreno di 2 ettari frazionato allo scopo di costruire il maggior numero di strutture residenziali, erano stati realizzati falsificando le domande di condono edilizio a suo tempo presentate. Il valore del complesso edilizio sequestrato si aggirerebbe sui 3 milioni di euro, i sigilli sono stati apposti, oltre ai villini, anche sulle strade e  i terreni adiacenti e alle reti idriche e fognarie appena realizzate.

Scritto da: Saverio Forte

Comments are closed.

H24@SocialStream