FONDI: VENDITORE AMBULANTE NON IN REGOLA, AGGREDISCE APPUNTATO DELLA FINANZA LIBERO DAL SERVIZIO

commissariato-fondi2Nell’ambito della predisposta attività di controllo del territorio, di prevenzione e di contrasto alle attività delittuose in genere, intensificata dal Questore di Latina, sul territorio di Fondi, in concomitanza con la stagione estiva, il personale dipendente della Squadra Volante  del  Commissariato di P.S. diretto dal Vice Questore Aggiunto Massimo MAZIO, si recava nel centro cittadino di Fondi, dove èra stato segnalato che un Appuntato della Guardia di Finanza si trovava in difficoltà con un extra comunitario.
La Volante intervenuta sul posto, ha contattato il richiedente che si trovava in strada, libero dal servizio, unitamente ai propri familiari, il quale  indicava agli operanti lo straniero, venditore ambulante, che a suo dire, lo aveva aggredito.
Da una prima ricostruzione dei fatti accaduti, infatti l’Appuntato presentava sul volto dei segni di escoriazione e riferiva che lo straniero con insistenza aveva tentato dapprima di vendere dei video CD alla propria moglie ma, rifiutato l’acquisto, lo stesso non si allontanava ma continuava ad insistere tallonando la coppia.
Ai ripetuti inviti del finanziere di lasciarli stare ed andarsene, dal momento che con i due coniugi c’erano anche i loro due figli minori spaventati, l’extra comunitario reagiva dapprima con una minaccia verbale in lingua straniera e poi percuotendo l’Appuntato sul volto.
Quest’ultimo quindi, dopo essersi qualificato, restava sul posto chiedendo ausilio al Commissariato di P.S. che interveniva subito.
L’aggressore pertanto, sottoposto a perquisizione personale, veniva condotto in ufficio per verificare come di rito, la

Massimo MAZIO vice questore commissariato di Fondi

Massimo MAZIO Dirigente del commissariato di Fondi

posizione giuridica  in Italia, dal momento che aveva esibito agli Agenti soltanto una ricevuta del permesso di soggiorno che  non era in suo possesso. Veniva inoltre accompagnato presso il posto di foto segnalamento per una corretta identificazione e dalla Banca dati CED è risultato infatti un  precedente per reati di lesioni personali e resistenza a P.U.
Il Finanziere accompagnato al pronto soccorso veniva medicato per: “Escoriazione e contusione livello regione periorbitaria destra” con prognosi di 5 giorni.
Tutto il materiale che lo straniero portava con sé in uno zaino per la vendita, 15 CD privi del marchio SIAE, è stato debitamente sequestrato ed inviato all’A.G. per la convalida.
L’extra-comunitario O.N. di anni 27, nigeriano, veniva quindi deferito alla Procura della Repubblica di Latina per lesioni aggravate e per il reato previsto sulla vendita illecita di materiale contraffatto.

Comments are closed.

H24@SocialStream